Watamu, un sogno diventato realtà…

Comincio subito col dire che è grazie ai racconti che ho potuto leggere su questo sito che sono riuscita a fare la vacanza dei miei sogni, perciò ringrazio molto chi ha lasciato il suo contributo ed approfitto per fare altrettanto.

L’ Africa ed in particolare il Kenya io e il mio ragazzo lo sognavamo da due anni ma per impossibilità economiche avevamo sempre dovuto rimandare. Quest’anno invece con tanti sacrifici siamo riusciti a visitare questa terra stupenda, piena di natura e di persone meravigliose.

Farò degli appunti in base agli argomenti perché sennò il racconto diventa noioso.

DESTINAZIONE : Watamu, Barracuda Inn, dal 16/08/2006 al 30/08/2006

VOLO E TOUR OPERATOR : Karambola, volo Jetlink da Roma Fiumicino per Mombasa –diretto-. Il volo è andato benissimo sia all’andata che al ritorno. Personale di bordo gentilissimo ed anche il mangiare non era malaccio. Quindi proprio ok. (ve lo dice una che prima di salire sull’aereo ha preso 5 pasticche per la paura di volare)

BARRACUDA INN : A noi è piaciuto molto, è gestito da un italiano. Si mangia benissimo. Il villaggio è carino, pulito e tenuto bene da tutto il personale che lavora a tutte le ore del giorno. Il servizio è di pensione completa senza bevande ai pasti; loro ti lasciano però due bottiglie da mezzo litro di acqua in camera (che sostanzialmente servono per bere durante il giorno e per lavarsi i denti). L’acqua al ristorante non costa cara, a Firenze costa molto di più, praticamente sono 120 scellini a bottiglia (90 scellini sono un euro). Noi bevendo acqua a pranzo e a cena e svariate coca cola abbiamo speso in 15 giorni 2500 scellini, poco più di 27 euro. Le camere sono semplici ma funzionali, a volte l’acqua calda non funziona troppo bene, però non ci scordiamo che siamo in Africa! E’ tanto se ce l’hanno l’acqua..

WATAMU : Paesino tranquillo, la sera c’è ben poco da fare. Due discoteche e vicino alle discoteche il bar di *****, ragazzo che si è trasferito con la su a fidanzata ed ha aperto questo bar. Praticamente la sera è il ritrovo degli italiani per il solito Espresso. A Watamu sia di giorno che di notte si può uscire tranquilli da soli. Tutti sono molto tranquilli e il loro motto è HAKUNA MATATA

ALGHE : Noi siamo stati dal 16/8 al 30/8..le alghe ci sono. Non tantissime come davanti al Blu bay ma ci sono. Comunque secondo me non si va in Kenya per andare al mare !!Noi il bagno nel mare davanti al villaggio l’abbiamo fatto 2 volte, poi altre due volte siamo andati all’isola dell’amore.Lì è bello e le alghe non ci sono.

VACCINAZIONI : le abbiamo fatte. Febbre gialla, epatite A, tifo, tetano e profilassi per la malaria. Io con il Malarone il mio ragazzo con il Lariam. Effetti collaterali : NESSUNO. Tutti i ragazzi che si sono conosciuti là avevano fatto la profilassi con il Lariam e nessuno ha avuto il benché minimo disturbo…mi sono mangiata le mani per avere speso 106 euro per comprare il Malarone. Comunque le zanzare ci sono, non tante come a Firenze, ma ci sono e ci hanno pinzato diverse volte. Se tornassi indietro rifarei sicuramente la profilassi perché è una precauzione che mi ha reso più tranquilla.

MEDICINALI DA PORTARE : Avevamo un beauty pieno di farmaci. Non ne abbiamo usato uno, fuori che un giorno l’Imodium per la diarrea, che tra l’altro non ha funzionato, quindi optate per il Bimixin, che è un antibiotico,quello funziona e ti rimette a posto. Per il resto non abbiamo avuto bisogno di niente(fortunatamente) – comunque sono utili : creme antiustioni per il sole, crema antistaminica, antibiotici ad ampio spettro.

CIBO: Tutto quello che si trova nel ristorante del villaggio si può mangiare tranquillamente, anche frutta, verdura etc e non importa sbucciarla. Noi prima di partire avevamo letto un sacco di cose e ci eravamo fatti un monte di paranoie per il mangiare…tranquilli…è tutto super buono e super pulito..anche i cocktail di benvenuto non vi faranno niente!!!

BEACH BOYS : Su di loro ci sono molti pareri contrastanti. Io vi dico il nostro : STUPENDI!!!! Ci eravamo già messi in contatto con uno di loro ****** che fa il beach boy proprio davanti al Barracuda. L’impatto iniziale forse è un po’ forte perché appena scendi in spiaggia ti assalgono cercando di venderti i safari e le escursioni, ma poi dopo cinque minuti ti rendi conto che sono tutti dei bravissimi ragazzi. Lavorano per le agenzie e vendono le stesse escursioni organizzate dai villaggi ad un prezzo inferiore (non la metà sia chiaro). Noi con **** e ***** (lavorano insieme) abbiamo fatto tutto : SAFARI DI 2 NOTTI TSAVO E AMBOSELI, SAFARI BLU, TRIBU’ LOCALE, PARCO MARINO, ISOLA DELL’AMORE, GEDE, MALINDI, SPIAGGIA DORATA, ISOLA DI ROBINSON, RETTILARIO,DISCOTECHE ALLA SERA,etc… Ci hanno fatto da guide in un paese sconosciuto e ci hanno fatto vedere la vera africa, portandoci in villaggi poverissimi, nelle scuole a lasciare le penne e i quaderni e spiegandoci tutto quello che vedevamo…non sono state delle guide però..sono stati degli amici..ci portavano a ballare la sera, ci accompagnavano alla banca a Malindi se ne avevamo bisogno…insomma sempre disponibili per rendere la tua vacanza stupenda. Non posso fare altro che consigliare a tutti quelli che sono ancora indecisi tra beach boys e villaggio di affidarsi ai beach boys, in particolare, ****** e magari di contattarlo anche dall’ Italia almeno lui si terrà libero per voi…Lui vi garantisco che è in gamba e non vi deluderà.

SAFARI E PERNOTTAMENTI : Avendo scelto il safari di due notti la prima abbiamo dormito dentro il parco dello TSAVO EST, praticamente immersi nella savana, al campo tendato di NDOLOLO..è un campo tendato molto bello e molto suggestivo. Il ristorante all’aperto si adatta al luogo in cui ti trovi…mi è piaciuto veramente tanto..la seconda notte abbiamo dormito all’ AMBOSELI LODGE dentro il parco di Amboseli. Questo lodge è tutta un’altra cosa.Ci sono tanti bungalow in legno, ognuno, come nel campo tendato con il bagno all’interno. Diciamo che è più lussuoso dell’altro, c’è la piscina,il ristorante è grande etc…praticamente è bellissimo, niente da dire. Mi è piaciuto di più il primo solo perché molto più caratteristico.
Per il safari blu e le altre escursioni che abbiamo fatto sono state tutte molto belle e divertenti.

PARCHI : Amboseli batte Tsavo nettamente a parer nostro. L’Amboseli è sotto il Kilimangiaro, quindi già il paesaggio la dice lunga, poi si aggiunge il fatto che gli animali all’Amboseli li vedi da vicinissimo mentre lo Tsavo essendo grande come la Lombardia, ti permette di vedere gli animali ma non da molto vicino. Siamo stati fortunati ed un appunto particolare va fatto in onore di ******, l’autista del nostro pulmino, che guidava come un pazzo e ci faceva morire dal ridere, ma che ci ha permesso di vedere anche gli animali più difficili da vedere, che sapeva dove andarli a cercare, che era insomma un vero esperto….Grazie a passim abbiamo visto : 1 leone, 13 leonesse, 1 ghepardo, 1 iena ed un infinità di elefanti, zebre, antilopi, gazzelle, gnu, bufali,struzzi, giraffe, ippo,etcc…FANTASTICO!!!!
Ci tengo a precisare che il campo tendato in cui dorme chi decide di fare il safari con l’organizzazione del villaggio Barracuda è 13 km fuori dal parco….fate voi….

NATURA E PERSONE : Entrambe favolose…il paesaggio e quello che ti offre non è roba da poco, le albe sono stupende, nella savana la terra rossa del parco è incollata all’azzurro del cielo…di notte le stelle sembra quasi che puoi prenderle…per quanto riguarda le persone, il fatto è questo: non hanno niente ma sono felici anche solo per quel poco che hanno, ti regalano sempre enormi sorrisi e ti attaccano la loro gioia di vivere…abbiamo da imparare da quella gente..

SOLDI,CAMBIO,BANCA: Portatevi solo euro!!!Non c’è bisogno di portarsi i dollari, anzi il cambio è quasi peggiore che con l’euro. 1 euro sono circa 90 scellini. Per cambiare i soldi da euro a scellini mettetevi sicuramente in mano ai beach boys, che vi faranno un cambio migliore rispetto a quello del villaggio(il cambio avviene in spiaggia o davanti al cancello del villaggio quindi potete stare tranquilli). A Watamu la banca o comunque il Bancomat non c’è!!!Io non lo sapevo, non mi ero portata i soldi in contanti convinta di poter ritirare ogni giorno….Mi sbagliavo!!!La banca-bancomat più vicina è a Malindi(o ti fai accompagnare o prendi un taxi), circa 25 minuti di macchina. Per ultima cosa il visto di ingresso.Noi l’abbiamo pagato all’aeroporto di Roma 40 euro, ma anche a Mombasa accettano gli euro…quindi HAKUNA MATATA

DA METTERE IN VALIGIA : Non dimenticatevi il binocolo….non si può fare il safari senza binocolo….portatevi poi una bandana o qualcosa da legarvi sulla faccia per non respirare terra rossa nel tragitto di andata e ritorno dai parchi.

Non mi viene in mente nient’altro da scrivere per poter essere d’aiuto a tutti voi che state partendo o siete intenzionati a farlo, un saluto grande ai nostri compagni di avventura ******, *****, **** e ****** e ai miei meravigliosi amici che sento tutt’ora ***** e ****…siete unici!

JAMBO A TUTTI
HAKUNA MATATA

Chiara e Simone
:P

Pin It
Tags:

Ci sono 1 commenti su “Watamu, un sogno diventato realtà…

  1. Jambo Kiara e Simone……………anche voi avete provato il mio mitico beach boy DASHA e non ve ne siete pentiti….Bravi!!!
    Io per Dasha, provo un grande affetto, lo considero quasi un figlio, perchè secondo me è proprio un bravo ragazzo!!!
    Ho conosciuto anche suo fratello Omar e ora lo stiamo aiutando, pagandogli dall’Italia la retta scolastica, perchè in Kenya le scuole secondarie sono a pagamento e costano tantissimo…da soli difficilmente riescono a pagarsele.
    Un bacione……….Mamma Franca

Lascia un commento

Commenta con Facebook