Sharm el Sheikh – Hotel Creative Mexicana

Ciao a tutti,

sono tornato ieri da Sharm, vacanza dal 30 marzo al 6 aprile, e vorrei esternare le mie considerazioni su questo bellissimo posto.
Premetto che era la prima volta che andavo in Egitto…
Sono partito con molta curiosità per questo posto, dove tutti ne parlavano benissimo e dove io farò altrettanto.

Iniziamo con l’hotel, abbiamo soggiornato presso l’Hotel Creative Mexicana, struttura veramente bella, a 5 chilometri da Naama Bay e 3 dal mare, noi eravamo in tre e ci hanno messo in un grosso appartamento, ci potevamo stare tranquillamente in quattro, ampio soggiorno con tavola, cucina, grande frigo, cassetta di sicurezza e balcone che dava sulla piscina (eravamo al piano terra).
Il personale è stato veramente molto accogliente, disponibile, lavorava bene e non pretendeva mance, e infatti l’ultimo giorno abbiamo lasciato un bel pò di soldi (quello che ci era rimasto) al personale con il quale avevamo più confidenza. Inoltre, cosa non da poco, pulivano la stanza bene.
Il cibo era buono, cucina abbastanza internazionale abbinata a qualche piatto tipico, unico inconveniente è che più o meno i piatti erano sempre quelli, però il fatto di poter assaggiare la cucina locale mi è piaciuto.
Adesso nell’hotel c’era poca gente, in prevalenza famiglie e coppie, non c’è animazione, ma si fa in fretta a conoscere gente.

All’hotel sono collegate 2 spiagge, la Diamond Beach a pochi minuti da li con barriera corallina, l’altra sabbiosa a Sharm vecchia.
Per tutte e 2 ci sono a disposizione gratuitamente bus-navetta che partono e tornano abbastanza frequentamente.
La Diamond Beach è piccolina però è veramente bella, hai 50 metri di passerella che termina con una piattaforma sulla barriera, veramente splendida, piena di pesci.
Il primo giorno abbiamo nuotato in mezzo a migliaia di pesci tutti diversi e trovarteli a 30 centimetri dalla faccia era una sensazione stranissima, mentre domenica abbiamo nuotato in mezzo a una miriade di meduse innoque…..
Lunedì abbiamo c’era persino un delfino e nuotare / giocare con lui è stata cosa sensazionale!
L’altra spiaggia a Sharm vecchia è, secondo me, più utile se si voglino fare escursioni in barca, infatti è pieno di attività e gite. Al contrario però la barriera corallina è al largo e non ci arrivi a nuoto, a meno che non sei un sub.

Naama Bay:
è il centro turistico commerciale di Sharm, dove regnano i localini dove puoi fumare il narghilè, più qualche discoteca tipo Hard Rock Café (che come musica del solito stile Hard Rock Café ha ben poco), Smaila’s (locale di Smaila con diversi ospiti famosi) e Bus Stop con serate a tema. Addirittura c’è un centro commerciale.
Sinceramente è un bel posto dove diversirsi, però di caratteristico ha ben poco.

Sharm vecchia:
sicuramente è un posto molto caratteristico, nel Old Market vedi moltissimi negozietti e bancarelle dove puoi trovare di tutto, dai prodotti del posto ad abbigliamento firmato (originale?) a prezzi da far paura (jeans Levis a 20 euro o scarpe Nike a 15 euro), l’unico cosa che non mi è piaciuta è che la gente ti rompe le scatole di continuo affinché entri nel suo negozietto, in più se vedono una donna la coprono di compimenti/insulti, ma devi accettare il tutto perchè, secondo me, è un posto anche abbastanza pericoloso se fai il furbo.

Una sera siamo andati con il nostro Tour Operator nella discoteca sul deserto, bellissima perchè ai piedi di una montagna (piccola) rocciosa tutta illuminata, ambiente tipicamente egiziano, purtroppo c’erano tanti italiani… :((
Un pomeriggio siamo invece andati con un barca al largo e ci ha fatto vedere tantissimi pesci diversi, oltre naturalmente a tutto il paesaggio visto da lontano, una bella nuotata in mezzo ai pesci ha concluso la gita.
La motorata nel deserto è stata l’ultima gita che abbiamo fatto, bella e divertente!

I taxisti sono uno spettacolo! Non è uno scherzo, ma sono simpatici e poi ti fanno viaggiare sulle loro macchine con 3 file di sedili che avranno 30 anni, una sera ci hanno portato in 10 (più lui) su una stessa macchina! I fari li usano solo come segnale per le altre macchine, altrimenti smepre spenti, suonano sempre il clacson (anche quando non c’è nessuno nell’arco di 500 metri!), ma stanno sempre al gioco e si divertono a parlare con i turisti. Pensate che un mio amico per uscire dalla macchina è dovuto passare dal finestrino perchè la maniglia della porta non funzionava, a me una volta è rimasto in mano la maniglia del finestrino.

Unica cosa negativa di quel posto è che devi contrattare sul prezzo dovunque e su tutto, persino al supermercato! Devi avere un bel pò di pazienza……..

Insomma, per me è stato un bellissimo viaggio e sicuramente ne è valsa la pena, visto che anche il clima è stato bello, di giorno c’erano sui 35/40 gradi leggermente ventilati e di sera sui 20/25 gradi, le prime sere stavi benissimo in maglietta, le ultime 2 una maglia era l’ideale.

Vabbè, spero di aver esternato al meglio tutte le belle cose che ho visto e provato a Sharm, anche se spiegare tutto in poche righe è impossibile……….

Ciaooooo

Pin It
Tags:

Lascia un commento

Commenta con Facebook