Maldive – Velidhu Island: un sogno che diventa realtà…….di nuovo!

Tre anni fa abbiamo scelto le Maldive abbinate al tour in Sri Lanka come meta del nostro viaggio di nozze e dopo aver decantato, in maniera quasi ossessiva, le lodi di queste meravigliose isole, abbiamo convinto i nostri amici a tornarci insieme. :serenata:
E così da Novembre abbiamo iniziato ad analizzare decine e decine di cataloghi per scegliere la destinazione del nostro viaggio. Dopo varie vicissitudini, intorno a metà dicembre, decidiamo che la settimana dal 29/1 al 6/2 può conciliare le esigenze di tutti noi (non è stato facile visto che siamo in 6 e tutti piuttosto indaffarati nei propri lavori). A questo punto non ci resta che scegliere l’isola e chiedere le disponibilità! Inizialmente optiamo per Moofushi ma è tutto esaurito e poi è anche un po’ fuori dal nostro budget, così proviamo con Bathala……ma non c’è posto, allora tentiamo con Eryadhoo e Angaga ma…..niente da fare neanche con queste! A questo punto iniziamo ad essere un po’ preoccupati ma come per magia ci si presenta una favolosa offerta della BluVacanze per il Velidhu Island con il to Swantour. Ma non siamo ancora convinti, ci sono poche notizie nel web su questo resort! Troviamo disponibilità anche ad Asdu e la scelta diventa dura: un resort che tutti decantano per la bellezza della barriera e della natura ma che fornisce pochi servizi oppure uno quasi sconosciuto che però sembra offrire molto per il prezzo a cui viene venduto? L’indecisione è tanta e il tempo è poco…………….scegliamo l’incognita Velidhu e via verso questa nuova fantastica avventura! :yeah:
Il 29 gennaio siamo tutti pronti alle 18.00 all’aeroporto di Fiumicino, la partenza è prevista per le 20.30 ma ovviamente la Blu Panorama non può negarci 1 onesta ora di ritardo! Il volo di andata va abbastanza bene nonostante non funzionino i monitor ed un bimbo decida di tenerci compagnia per tutta la notte cantinelando “voglio andaaaaare a caaaasa, voglio andaaaare a caaasa……”. :shock: Non appena iniziamo a sorvolare le amate isole scopriamo un incredibile antidoto per la paura di volare di Katiuscia e Valentina che, grazie allo splendido paesaggio che si presenta davanti ai loro occhi,

non si rendono neanche conto che la fase di atterraggio è terminata! Eccoci finalmente a Malè! Scendiamo dall’aereo ansiosi di ammirare da vicino lo splendido spettacolo che abbiamo visto dall’alto, prendiamo i bagagli e via a cercare l’assistente Swantour che ci indica il banco a cui rivolgersi per prendere poi la barca che ci porterà al Velidhu. Dopo circa un’oretta di attesa saliamo finalmente in barca e con un tragitto di un’ora e dieci (e non 2 ore e mezza come da catalogo! :notok: ) raggiungiamo la meta tanto anelata! Lo spettacolo è magnifico e rimaniamo subito tutti estasiati dai colori del mare, della spiaggia e della splendida vegetazione. [albumimg]9131[/albumimg]
Ad accoglierci c’è l’assistente Swantour che ci spiega come funziona la formula all inclusive, quali sono le possibili escursioni da effettuare e ci accompagna al bar a rifocillarci visto che sono le 16.00 e non abbiamo ancora pranzato. Ingurgitiamo velocemente un panino, beviamo un buonissimo cocktail analcolico e via di corsa a docciarci e ad infilarci il costume per andare in spiaggia prima che il sole tramonti. Appena scesi in spiaggia troviamo subito ad attenderci una magnifica sorpresa: in riva al mare vediamo nuotare placidamente uno splendido squaletto pinna nera!

Dopo una veloce perlustrazione dell’isola, è già ora di prepararsi per la cena. La prima sera ci attende la serata cinese e scopriamo così che ogni sera ci verrà proposta una cena a tema: cinese, giapponese, tailandese, europea, maldiviana, cingalese. Tutto sempre ottimo e gustoso, specie per noi che amiamo tutti mangiare speziato e assaporare gusti nuovi. Dopo cena, come faremo poi tutte le sere, ci rechiamo al bar a bere qualcosa e scopriamo che sono a disposizione degli ospiti diversi giochi di società in italiano, le carte da gioco e……..le carte da Uno!!!! :D
La mattina successiva alle 8.30 siamo tutti in spiaggia già “colazionati” e “incremati” ad ammirare lo spettacolo mozzafiato dei mille colori di questo splendido mare.

Ci rendiamo subito conto che i frangiflutti, che tanto ci preoccupavano prima della scelta dell’isola, non deturpano affatto il paesaggio come pensavamo, ma in realtà si integrano perfettamente con esso contribuendo a creare lo splendido spettacolo di colori che possiamo ammirare ogni giorni di fronte alla nostra stanza.

Scopriamo con nostra immensa gioia che, oltre al branco di squaletti, sulle rive di questa splendida isola è possibile anche ammirare un branco di razze che se ne va a zonzo in riva al mare!

E finalmente ecco arrivare il momento del primo bagno, iniziamo ad ammirare pesci di mille colori già nelle basse acque della laguna, dove incontriamo pesci bandiera, pesci chirurgo, pesci farfalla e pesci picasso su piccoli banchi di corallo dalle punte azzurre! Oltrepassati i flangiflutti troviamo banchi di corallo più ampi, sembra di nuotare in un acquario, pesci variopinti di varie dimensioni, coralli molto più colorati di quelli visti 3 anni fa, incontri con razze, squaletti, pesci palla e pesci scatola rendono ogni bagno una nuova emozionante scoperta di questo meraviglioso mondo sommerso. Nel pomeriggio andiamo a fare snorkelling nel lato est, dove attraverso un canale tra i coralli è possibile accedere direttamente al reef dell’isola: qui l’acqua è molto più alta e i coralli sono moltissimi e ancora più colorati, i pesci sono molto grandi e abbiamo la possibilità di ammirare i piccoli pesci pagliaccio vicini alle loro anemoni di mare, grandi pesci balestra, pesci napoleone, pesci unicorno, pesci pigiama, enormi pesci imperatori, cernie e coloratissimi e grandissimi pesci pappagallo!
Alle 18.00 arriva quello che diventerà poi un nostro appuntamento quotidiano: tramonto e snack al bar![albumimgr]9144[/albumimgr]
Poi doccia, buonissima cena e di nuovo al bar! Poi a nanna……domani ci aspettano le mante!!!
Il mattino successivo ci imbarchiamo per questa nuova avventura: la “caccia” alle mante! Ed eccola, finalmente ammiriamo la prima manta nella sua maestosità, ci tuffiamo ma….niente non ce la facciamo a raggiungerla! Ripartiamo e dopo un po’ eccole di nuovo: 1 manta, 2 mante, 3 mante! Questa volta solamente Gianni decide di tuffarsi e ha l’onore di nuotare accanto a questi maestosi animali, la corrente è però molto forte e torna in barca stremato ma soddisfatto! Ripartiamo e, questa volta in acque meno profondi incontriamo un nuovo branco ci tuffiamo in 3 io, Francesco ed Emiliano ma solo loro riesco ad ammirare questi splendidi pesci che sembrano volare sott’acqua! Io resisto poco e torno ad ammirarle da sopra la barca!

Dopo questa fantastica esperienza torniamo a crogiolarci al sole prima del pranzo. Nel pomeriggio continuiamo con i nostri appuntamenti con lo snorkelling e fissiamo l’uscita di pesca per il giorno successivo per i nostri 3 ometti! Alle 17.00 del giovedì accompagnamo i ragazzi al pontile per l’imbarco e ne approfittiamo per fotografare gli squaletti e le razze. [albumimgr]9115[/albumimgr]Prima del loro rientro andiamo a fare un salutino ai pesci “Nemo”, ai pesci ago e ai pesci pappagallo, un po’ di foto al tramonto,[albumimgr]9116[/albumimgr]qualche foto notturna alla murena di turno[albumimgr]9117[/albumimgr] e poi andiamo a riprendere i nostri ometti che tornano dalla pesca: in barca è iniziata una sorta di gara tra italiani e francesi, i nostri ragazzi sono in vantaggio per numero di pesci pescata ma poi……………..una francesina mingherlina pesca un pescione enorme! Bèh, comunque sono i numeri che contano quindi…….Italia batte Francia……ancora una volta!!!! :wink:
La sera decidiamo di cimentarci nel karaoke e così diamo vita ad una serata animata da noi 6 e da un gruppo piuttosto cospicui di turisti inglesi, per fortuna grazie a Francesco, possiamo far apprezzare a tutti le dote canore degli italiani! Da quella sera una canzone è diventata il light motiv della nostra vacanza: i believe i can fly, i believe i can touch the sky….. :serenata:
Anche il giorno successivo trascorriamo l’80% del tempo in acqua e abbiamo anche la possibilità di incontrare una razza molto più grande di quelle che incontriamo a riva.
Andiamo anche a fare snorkelling dal pontile verso ovest (boh, penso che la direzione fosse quella!) e scopriamo che sotto al pontile ci sono centinaia di pesci molto grandi che nuotano in cerchio come se fossero in un vortice, è impressionante sono davvero tantissimi! :?
Questa sera gara di corsa dei paguri! [albumimgr]9150[/albumimgr]
Ci sono ben 55 paguri in gara!!!! Il nostro non arriva neanche tra i primi 10…….sarà forse per la scelta del numero!?!? *-) E’ il 17!
La domenica io e Gianni mentre nuotiamo sul lato ovest dell’isola abbiamo l’onore di incontrare uno squalo un po’ più grandicello di quelli che si incontrano a riva, wow che emozione! L’unico problema è stato che, dopo averlo raccontato agli altri, Kat non ha più voluto fare il bagno! :o
Le nostre giornate trascorrono così, troppo in fretta, tra sole, mare, bar e ristorante!
Come fanno a dire che una settimana alle Maldive è più che sufficiente! A noi è volata come se nulla fosse!
E così giungiamo all’ultima sera, domani alle 9.30 parte la barca veloce che ci riporterà a Malè, sob, la vacanza è già finita! :( Decido di godermi questa meraviglia fino all’ultimo momento e così la mattina della partenza alle 6.00 sono in spiaggia ad ammirare la più bella alba che io abbia mai visto!
E’ uno spettacolo bellissimo, che ti toglie il fiato e che fa affiorare ancora di più la malinconia di dover lasciare tutto questo ancora una volta, ed eccola che giunge, non troppo inaspettatamente, quella stretta al cuore che ti fa promettere “tornerò di nuovo” e mi ritrovo nuovamente ammalata di quel male meraviglioso che è il Mal di Maldive!
Anche questa volta queste isole meravigliose mi sono entrate nel cuore ed è stato ancora più bello perché ho potuto condividere tutto questo splendore con i migliori amici di sempre quelli con cui vuoi condividere tutto il bello della vita! :love: Ed è così che lasciamo la nostra isola,
certi che prima o poi torneremo a visitare nuovamente questi posti meravigliosi e con la consapevolezza di aver scelto la canzone giusta come colonna sonora del nostro viaggio perché davvero ci sembra di……..essere riusciti a volare, di essere riusciti a toccare il cielo!

INFORMAZIONI UTILI
compagnia aerea, all’andata abbiamo volato con Blu Panorama, aereo vecchiotto, monitor che non funzionano, posti un po’ strettini, cibo non molto buono però atterraggio e decollo perfetti. :ok: Al ritorno abbiamo volato con Neos, aereo nuovissimo, monitor funzionanti (2 film in prima visione), anche in questo caso in posti non sono molto spaziosi, cibo buonissimo (ci hanno addirittura passato il gelato!), decollo e atterraggio perfetti. :ok:
camere: sono ampie e pulite (il room boy passa 2 volte al giorno). In dotazione phon (da richiedere alla reception), bollitore in stanza con caffè e tè a disposizione, frigo bar (a pagamento), cassetta di sicurezza (alla reception) adattatore e teli mare;
mangiare e bere: si mangia benissimo…………..anche troppo!!!! A colazione, frutta in abbondanza, marmellata anche dietetica, cereali e yogurt, cornetti, pancake, succhi di frutta, tè, latte e caffè, più ovviamente tutte le cose che noi italiani di solito non mangiamo a colazione: uova, pancetta, affettati, patate, ecc. A pranzo insalatone, riso, carne, pesce, frutta e dolci a volontà. A cena ogni sera viene proposto un menù diverso: giapponese, tailandese, europeo, cinese, cingalese/maldiviano, pesce! Tutto semplicemente meraviglioso! Sulla pasta non so dare commenti perché non la mangio quando sono all’estero. :wink:
svaghi: a disposizione campo da beach volley e da calcio e tavolo da ping pong. Al bar sono a disposizione giochi di società in lingua italiana e le carte. C’è anche un ottimo centro SPA. La sera le serate si trascorrono al bar tra giochi di società, karaoke, corsa dei paguri e chiacchiere tra amici.
trasferimento: in barca veloce è durato 1 h e 10 minuti all’andata e 1h e 30 al ritorno, quindi volendo ci si possono risparmiare i 130 euro dell’idrovolante! Considerate però che il viaggio in barca è molto movimentato! Non la chiamano barca veloce a sproposito! :wink:

trattamento: il trattamento è un vero all inclusive. Ci sono solamente alcuni cocktail più elaborati, il caffè espresso e le bottiglie di vino che non sono comprese. Inoltre dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 18.00 si può anche fare uno spuntino al bar con panini e patatine fritte oppure tè, caffè e ciambellone.
assistenza: sull’isola è presente un assistente italiano della Swan tour per il resto sono tutti maldiviani, cingalesi o del Bangladesh. Quindi, un po’ di inglese aiuta.
diving: non abbiamo fatto immersioni, comunque è bene parlare inglese in quanto non c’è un addetto al diving che parli italiano.
spiaggia: la spiaggia è molto ampia (più di quanto sembra dalle foto), solo in alcune zone ce n’è di meno. A disposizione i lettini ed i materassini da metterci sopra. Il lato ovest dell’isola è più ventilato del lato est e quindi si sopporta meglio il caldo.
mare: il mare e la barriera, come avrete capito, sono semplicemente favolosi! Sul lato ovest c’è una splendida laguna protetta da flangiflutti che, al contrario di quanto pensassi, non rovinano affatto il fantastico panorama. In questa zona è possibile ammirare una piccola barriera interna che consente di fare incontri con pesci un po’ più piccoli (ma dove abbiamo anche potuto incontrare uno squalo di circa 1 metro e una razza bella grande) di quelli che si possono invece ammirare sul lato est dove si ha l’accesso diretto al reef tramite il canale o tramite il pontile e dove è possibile ammirare pesci di ogni genere e di ogni “stazza”, in particolare pescioni molto grandi, e dove è possibile ammirare una barriera corallina in netta ricrescita, bella e colorata!

Pin It
Tags:

Ci sono 12 commenti su “Maldive – Velidhu Island: un sogno che diventa realtà…….di nuovo!

Lascia un commento

Commenta con Facebook