Alla scoperta del Conero

Sabato 26 aprile 2008, nel pieno del ponte festivo x l’anniversario della liberazione, io, il mio ragazzo ed una coppia di amici, abbiamo deciso di concederci una giornata di mare, sole e cultura alla scoperta del promontorio del Conero e dei suoi paesi.
Partenza ore 7:30 da casa (provincia di Ravenna) ed arrivo previsto ore 10 sul monte Conero (via Autostrada A14).
Traffico praticamente nullo, velocità costante entro i limiti (zona soggetta a Tutor…) entrata a Cesena Nord, uscita Ancona sud… alle 9:30 siamo già nel bellissimo paese di Sirolo!!!
Sosta per una breve colazione alle pendici del promontorio e su, fino in cima al Monte Conero seguendo una facile e panoramica strada.
In pochi minuti siamo in cima. Parcheggio attrezzato a pagamento, piccolo bar e hotel con ristorante, attorno una folta vegetazione che non ci permette di vedere alcun panorama…
Decidiamo quindi di incamminarci lungo un sentiero dietro l’albergo e troviamo subito un piccolo balconcino con vista sul mare Adriatico!!! Panorama mozzafiato ed in fondo piccole piccole svettano “le 2 sorelle” i 2 faraglioni attigui al promontorio. Decidiamo di andare oltre ma il percorso si fa più difficile e non avendo l’abbigliamento adatto siamo incerti se proseguire oppure no…
Rincuorati sul percorso da coloro che risalivano decidiamo di continuare e dopo circa 20 minuti di discesa fra vegetazione e ciotoli troviamo altri 2 bellissimi balconcini con vista mozzafiato su tutta la costa circostante!!! Ne è proprio valsa la pena!!!
E’ la risalita che si fa lunga!!!!
Altri 30 minuti e ritorniamo alla macchina. Visita alla piccola chiesetta attigua all’albergo e giù, rientriamo verso Sirolo. Parcheggio vicino al centro e lunga passeggiata fino ad un’altra bellissima terrazza panoramica con vista a destra sul promontorio ed a sinistra verso Numana. Foto, un po’ di relax e decidiamo di proseguire vs Numana.
Altra sosta, vicino alla piazza dove c’erano diverse bancarelle di prodotti tipici, e proseguento dientro la chiesa troviamo ennesimo bellissimo giardino pubblico con vista sul mare… le foto si sprecano!
Decidiamo di mangiare qui e troviamo un piccolo ristorante con vista mare.
Dopo pranzo e soprattutto dopo la scarpinata della mattina, ci meritiamo un po’ di relax e scendiamo giù fino alla spiaggia di ghiaia sottostante. Trovata una zona riparata dal vento rimaniamo un po’ a contemplare i numerosi Windsurf e kitesurf che “affollano” il mare… sono davvero molti, e per loro è la giornata ideale, un bellissimo sole e tanto vento!!
Alle 14:30 decidiamo di proseguire con la parte “culturale” della nostra giornata!

Ci avviamo verso Porto Recanati, che attraversiamo solo in auto, per dirigerci poi verso il paese di Recanati dove nel 1798 nacque Giacomo Leopardi.
A soli 10 km dal mare e seguendo le numerose indicazioni raggiungiamo il paese dove tutto ricorda il celebre poeta: Pizzeria “Passero solitario” i giardini dell’ “Infinito” e così via.
Parcheggio e su, verso il centro dove troviamo subito la rinomata casa del poeta e la piazzetta del Sabato del Villaggio. Ovviamente affollatissima di persone e scolaresche. Beh.. arrivati qui un giretto nel casa del poeta è d’obbligo, quindi abbiamo fatto i biglietti e dopo circa 30mn siamo entrati con la visita guidata.
Ci hanno mostrato solo il primo piano della casa del Conte Monaldo perchè ai piani superiori abitano ancora i discendenti dell’ultimo fratello di Giacomo.
L’immensa biblioteca con 20000 libri è davvero affascinante ed anche la storia della vita di Giacomo lo è.
La visita è relativamente breve e dopo mezz’ora siamo nuovamente in auto diretti alla volta di Loreto, ultima tappa della giornata.
Essendo tutti paesi molto vicini dopo altri 15mn siamo arrivati e approfittando di piccoli vicoletti fra le case in breve raggiungiamo la piazza dive si trova la maestosa basilica!!!
Lungo giro all’interno per vedere lo spendore degli affreschi e la Santa Casa dove è esposta la Madonna Nera di Loreto…
Ultima passeggiata per il centro e via, rientro verso casa….
Per coronare la giornata decidiamo di mangiarci una tipica piadina romagnola in centro a Gabicce Mare, che essendo ancora in bassa stagione non è particolarmente affollata!
E così questa splendida giornata è finita, e ci ha lasciato del cuore uno bellissimo ricordo!!
Ely, Cris, Vania e Ronnie

Pin It
Tags:

Lascia un commento

Commenta con Facebook