New York a Natale 2006 – Quello che le guide non dicono

Se pensate di vivere un’atmosfera natalizia da sogno nella città che più volte viene rappresentata nei cinema nel periodo dei pupazzi di neve e alberi giganteschi, vi sbagliate di grosso.
Complice un dicembre pazzerello, con un caldo insolito nella costa orientale degli stati uniti, il mio Natale a New York l’ho passato camminando con il giubotto slacciato, senza guanti nè sciarpa, e una pioggerellina neanche tanto fastidiosa.
Inutile aggiungere per l’ennesima volta quello che ho visto e rivisto nella grande mela, bensì quello che le guide non dicono, ovvero qualche utile consiglio per chi vuole andare in un periodo di feste “comandate” come il Natale.

DOVE ARRIVARE: scegliete voli con scalo sul “La Guardia”. E’ un aeroporto super-centrale, con 15 minuti di taxi, 5 dollari per il tunnel verso la midtown siete a manhattan! Dal JFK avrete bisogno di 45-50 minuti come minimo nelle ore di punta…

POCO TEMPO? Se avete poco tempo per girarla tutta, cominciate a scremare… Ci sono zone che più di una passata in autobus scoperto per vederne l’architettura e le strade, non hanno bisogno. Per cui la passeggiata a piedi, dedicatela solo ai posti che più la meritano. Per gli autobus è pieno di venditori di biglietti nella 5th avenue, da dove partono la maggior parte dei mini-tour. Attenzione il prezzo oscilla tra i 30 e 40 dollari a persona per l’intero giorno. Il servizio è tipo metropolitana, si puo scendere in una fermata e riprendere dopo una ventina di minuti il bus successivo, ma della stessa compagnia (fate attenzione ai colori dei bus)… costa un po’ ma è comodo. La guida a bordo vi parla di quello che state vedendo. Se siete più disinvolti, scegliete invece la SUBWAY

SUBWAY o metropolitana: attenzione non è come quella di Parigi. Per chi l’ha già sperimentata, si accorgerebbe facilmente che non è così chiara come la francese. Qui infatti sopra le porte non c’è sempre la linea disegnata con le fermate, dovete averle con voi o memorizzarle prima di salire alla stazione! Attenzione: le linee hanno colori diversi che aiutano già in maniera intuitiva a vederle sulla mappa, ma ogni colore può avere LETTERE diverse, a seconda della destinazione! Per cui assicuratevi che la vostra destinazione corrisponda alla lettera della vettura su cui state per salire… A NATALE non rimanete senza spiccioli: le biglietterie sono quasi tutte chiuse per cui solo i ticket automatici funzioneranno! La Subway nel giorno di natale è per altro semideserta, al contrario di Central Park dove se intendete fare una pattinata sul ghiaccio, mettetevi in fila!!!

ATMOSFERA NATALIZIA: potete respirarla giusto lungo Broadway nel giorno della vigilia, quella si! O all’interno di un megacentro commerciale come il Macy’s sempre su Broadway… per il resto, a parte l’alberone di Rockefeller center, poco richiama il Natale… se non il gran numero di negozi chiusi che il 25 troverete lungo le avenue.

Tuttavia, NewYork è sempre NewYork!!!!

Pin It
Tags:

Lascia un commento

Commenta con Facebook