Una domenica a Castelluccio

Ormai da diversi anni per me e mio marito è diventata consuetudine l’emozione di ammirarare “LA FIORITA”.

Si,si a Castelluccio di Norcia chiamano così la festa che si fa tradizionalmente nella terza domenica di giugno.
In un piccolo borgo ormai disabitato si ritrovano migliaia di persone ad ammirare, fotografare infiniti fiori multicolori.
Il rosso dei papaveri è una striscia contrastante con il blu-viola del fiore di lenticchia, il verde dei prati da poco liberi dal rigore invernale mostra quanto sia bella la montagna in estate.
L’azzurro del cielo ospita un sole caldo e luminoso:è lui che annuncia a tutti l’arrivo dell’estate.
Consiglio a tutti di andare a Castelluccio:in estate aria pura e tersa tra il verde e mille colori della natura circostante;in inverno quando a volte i due o tre metri di neve caduti nella notte precedente costringono il viaggiatore a non proseguire e dall’alto di Forca di Presta Castelluccio spunta fuori da un manto ghiacciato.
Da tutt’Italia arrivano qui per il deltaplano e da tutt’italia vengono qui ad acquistare quella piccola ma ottima lenticchia famosa e caratteristica di questo paesetto.
Mmh..che buona fumante quando fuori nevica!!!
Per la fiorita quando sono aperti tutti i localini (non più di due o tre) un buon panino con gli insaccati tipici di Norcia è il nostro solito pranzetto annaffiato con il caratteristico bicchier di vino e per me anche gassosa.
Natura,odori forti e tinte forti..un angolo incontaminato che adoro da una vita.
Mi sento bene lassù, sono serena lassù e il silenzio di quell’angolo di mondo un po’ fatato sembra far svanire tutti i problemi e lo stress della vità di città…
Andateci anche per poco e poi mi direte…..:cool:
Super Mumies

Pin It
Tags:

Lascia un commento

Commenta con Facebook