Firenze 24/26 ottobre 2008

Venerdì 24/10/2008
Partenza con il treno delle 6 e arrivo a Firenze poco dopo le 10:00 ci fermiamo all’ufficio informazioni di fronte alla stazione, dove ci forniscono una cartina e ci indicano, molto gentilmente, il percorso per arrivare alla nostra sistemazione che è il Soggiorno Alessandra (un B&B promosso a pieni voti) nella zona dell’Oltrarno in B.go San Frediano.
Dopo aver visto per bene la zona andiamo verso Ponte Vecchio con i numerosi negozi di gioielli, c’è proprio da rifarsi gli occhi!
Passiamo a piazza della Signoria, la cui origine risale a quando i guelfi sconfissero i ghibellini, ne rasero al suolo le case e cosparsero di sale il terreno affinché non crescesse più neppure l’erba. Su questo spazio considerato terreno maledetto venne proibita qualsiasi costruzione e diventò poi centro civile di Firenze.
Qui si può vedere la fontana di Nettuno, detta “il Biancone”, il monumento equestre di Cosimo De’Medici e una lapide che segna il punto dove fu impiccato e bruciato Savonarola.
Purtroppo le statue del David e di Ercole e Caco ora non sono visibili perché in restauro. Dietro quest’ultima opera a destra dell’ingresso di palazzo Vecchio su una pietra è inciso il profilo di una testa d’uomo detto “L’Importuno”. Si dice che quando Michelangelo passava di qua venisse sempre importunato da quest’uomo, un giorno mentre lo ascoltava annoiato con le mani dietro la schiena ne scolpì il profilo in una bugna.
Degna di nota anche la Loggia della Signoria con le numerose sculture.
Dopo un panino al volo, siamo andati verso gli Uffizi, dove tramite il sito: www.polomuseale.firenze.it/benvenuto.asp avevamo prenotato la visita per le 14:30. Solo “la nascita di Venere” e “la Primavera” valgono il biglietto, senza contare tutto il resto. Dico solo che a vedere con i miei occhi le opere viste sui libri di storia dell’arte mi sono davvero emozionata. Unico appunto: faceva un caldo infernale.
Abbiamo visto poi la mostra “L’eredità di Giotto” presente in questo periodo: molto belle le miniature sui libri.
Ci siamo poi diretti in piazza del Duomo e visto che non c’era tanta fila abbiamo deciso di salire sulla Cupola: 463 scalini, ma la vista interna della cupola magnificamente affrescata e il panorama che si vede una volta in cima ripagano di tutto. Abbiamo fatto un bel po’ di foto, purtroppo il cielo era grigio e pioveva, per cui i colori non sono proprio il massimo.
Ci siamo poi spostati nella vicina casa di Leonardo e visto un po’ di negozi in via dei Calzaiuoli, ormai si stava facendo tardi e ci siamo diretti verso casa, abbiamo allungato un po’ il tragitto fino a Porta San Frediano e cenato alla Trattoria da Sabatino, tutto molto semplice ed economico, ma ci siamo trovati davvero bene. (attenzione perchè è chiuso sabato e domenica).

Sabato 25/10/2008
Ci siamo incamminati verso Porta Romana, dopo aver cercato inutilmente il giardino del Bobolino (ma dov’è l’entrata???), abbiamo preso l’autobus n° 12 per Piazzale Michelangelo da cui si gode di un’ottima vista sulla città, lì vicino c’è la chiesa di San Miniato che merita sicuramente una visita.
Ritornati in bus a Porta Romana, ci siamo diretti a Palazzo Pitti, davvero imponente.
Si dice che secondo le disposizioni di Luca Pitti le dimensioni dovessero essere tali da poter contenere all’interno del cortile il palazzo Strozzi e che le arcate delle finestre dovessero avere l’estensione del portone di Palazzo Medici.
Una curiosità sulla facciata: a sinistra del portone centrale nella seconda fascia di bugnato rustico a circa due metri di altezza si possono ben vedere la pietra più grande di circa 10 metri affiancata a quella più piccola di 30 cm.
Dal momento che pioveva ci siamo fermati a mangiare in un bar gestito da un fiorentino doc con cui abbiamo chiacchierato amabilmente.
Dopo aver visto la chiesa di Santa Felicita, abbiamo proseguito per Piazza Duomo, visitato la cattedrale e i sotterranei dove ci sono i resti dell’antica chiesa di Santa Reparata, ammirato la porta del Battistero e il campanile “di Giotto”, tutto con i bellissimi marmi bianchi, rosa e verdi.
Ci siamo spostati in Piazza della Repubblica illuminata da un raggio di sole, fatto una sosta alla Fontana del Maialino, poi ci siamo diretti a San Lorenzo, bella la chiesa e il mercato, soprattutto prodotti in pelle e visita del mercato centrale con i prodotti alimentari. Qui penso sia meglio andare al mattino, perché alcuni banchi avevano già chiuso.
Chiesa di Santa Maria Novella molto bella, peccato per i lavori intorno, Accademia solo esterno e ritorno per le piazze principali, splendide con i monumenti illuminati, cena e ritorno a casa.

Domenica 26/10
Finalmente come previsto dal nostro Franztv, la più bella delle tre giornate con un sole splendido, ci eravamo tenuti apposta il giardino di Boboli e palazzo Pitti.
Il giardino è favoloso, in primavera poi deve essere qualcosa di spettacolare, compreso nel prezzo del biglietto l’ingresso al museo delle porcellane, giardino Bardini, molto bello anche questo, galleria del costume con abiti stupendi e museo degli argenti con la mostra “I medici e le scienze”,davvero interessante, da notare anche i dipinti sui soffitti delle sale che sono magnifici.
Pranzo alla “trattoria La Mangiatoia” e via di corsa verso Piazza della SS Annunziata definita “la più armoniosa e perfetta del mondo”. Una particolarità sul monumento equestre: sulla targa di bronzo si vede l’ape regina circondata da altre api in cerchi concentrici sfalsati, si dice che chi riesce a contarle senza toccarle avrà fortuna.
Molto bella la chiesa vestita a festa per la visita del Vescovo.

Ritorno in centro e visita alla chiesa Orsanmichele davvero particolare, l’ultima foto da Ponte Vecchio, passaggio al B&B per ritirare la valigia e ci siamo diretti verso la stazione.

In questi 3 giorni abbiamo camminato tantissimo e alla sera la stanchezza si sentiva eccome, ma siamo rimasti pienamente soddisfatti per tutte le cose belle viste, Firenze riserva tantissime sorprese, camminando tenevamo sempre gli occhi bene aperti perché c’era sempre un portone, una statua, un particolare… che meritavano la nostra attenzione.
Logicamente c’erano tante altre cose da visitare, ma sarà per la prossima volta, sperando che non passi troppo tempo.
Un ringraziamento particolare a Ioluce, fm1976, Agitata, Franztv, Seekermind e tutti quelli che hanno scritto sui forum dedicati a Firenze che con i loro preziosi consigli hanno reso la nostra vacanza più bella. Un grazie anche a Paolodebora e Stefano che ho stressato per l’inserimento di questo weekend.

Segnalo un sito che mi è stato utilissimo per pianificare gli itinerari e dove potete trovare molte curiosità su Firenze www.comune.fi.it/viverefirenze/itinerari.html

E per finire un po’ di prezzi:
Uffizi con prenotazione: 14 € (10+4)
Giardino di Boboli & Co: 10 €
Cupola: 6 €
Biglietto autobus: € 1,20 validità 70 minuti

Pin It
Tags:

Ci sono 1 commenti su “Firenze 24/26 ottobre 2008

  1. Che bella sintesi della mia città! Vi consiglio di tornare presto. Ora che abbiamo questo nuovo sindaco, la città sta rinascendo.. e il centro adesso è tutto pedonale, è meraviglioso!!!
    Ciao da Firenze!!!

Lascia un commento

Commenta con Facebook