In Corsica .. su due ruote

Capitano quelle volte che non sai ne’ perche’ ne’ per come ti viene spontaneo fare una proposta che mai avresti pensato uscisse proprio dalla tua testolina, questo è capitato a me in un grigio pomeriggio di aprile che ho mandato un sms a mio marito con scritto: e se facessimo un week end lungo in corsica.. con lo scooter??? credo che sia stramazzato in terra visto che non ho ottenuto risposta immediata… è il suo sogno da sempre andare in ferie con la moto (ok scooter.. ) e guarda caso il 2 giugno era cosi’ vicino…. :oops: cosi’ inizia una ricerca, assai veloce a dir la verita’, di un biglietto a buon prezzo per il tragitto in nave.. trovato: 62 euro in due andata e ritorno partenza da savona e rientro su livorno (a savona arrivava troppo tardi e avremmo dovuto fare il viaggio praticamente di notte)… il bello inizia con la spasmodica ricerca di un hotel, scartando rigorosamenti quelli superiori alle 40 euro.. :ok: finalmente trovo posto in un hotel a Patrimonio a 5km da st florent (5 minuti di orologio davvero) hotel LA PALMA.
alle 4.00 a.m. del 2 giugno suona impietosa la sveglia.. devo essere sincera che a differenze delle altre volte il mio entusiasmo non era proprio alle stelle, faceva freschino e avevo sonno.. certamente un viaggio in scooter non era quello di cui avevo bisogno!! ma miracolosamente il viaggio scorre in un baleno, in men che non si dica siamo gia’ sulla nave, nella nostra cabina (eh si’ almeno quella concedetemela!!) nella quale abbiamo dormito praticamente per tutto il viaggio! (costo della cabina prenotata per telefono pochi giorni prima della partenza € 30). Arriviamo a Bastia in perfetto orario, c’è un bel sole ma la temperatura non è altissima, meglio, ideale per la moto e soprattutto per “l’abbigliamento” consono al tipo di vacanza… l’hotel lo troviamo subito dopo mezz’oretta di viaggio.. una piacevole sorpresa, carino, pulito e gestito da un ragazzo che parla benissimo l’italiano. Il prezzo è di 63 euro la camera doppia solo pernottamento ma la fortuna ci assiste: promozione per 4 notti al costo di 3 :-P evvai!!!
il pomeriggio lo passiamo a gironzolare per il centro di st florant, molto carino ma niente a che vedere con i paesi che vedremo in seguito, e una scappatina alla spiaggia vicino non proprio in paese ma quella che si trova seguendo la strada per ile rousse seguendo le indicazione per il camping acqua dolce! diciamo che la spiaggia (e in generale quelle che vedremo nei prossimi giorni) non hanno paragoni con quelle del sud che abbiamo visitato l’anno scorso, ma per chi vuole godere di panorami fantastici, suggestivi, mozzafiato e a volte quasi.. commoventi… non vi resta altro partire per questa destinazione!!
tornando a noi… :) a cena andiamo in un ristorantino tipico a due passi dall’hotel “U’ SCONTRU” (questo dialetto corso mi ricorda vagamente i nostri connazionali isolani *-) ) e ci torneremo perche’ si mangia molto bene e si spende decisamente poco o cmq nulla a che vedere con i prezzi spropositati dei locali sul porto di st florant.
il giorno dopo carichi dopo una bella notte di sonno, partiamo alla volta di ile rousse dove ci fermiamo per giretto tra le viuzze e un mercatino tipico corso davvero non perdere, inutile dire che la strada costiera che si attraversa per giungere a ile rousse ha dei panorami mozzafiato a rendere tutto ancora piu’ bello un bellissimo cielo azzurro!! da ile rousse ci spostiamo verso calvi facendo prima tappa alla spiaggia di algajola, pero’ c’è molto vento e l’acqua del mare, manco a dirlo, è gelida!! quindi dopo qualche oretta di sole ma anche di sonnelino :oops: decidiamo di visitare calvi che risulta essere una cittadina davvero caratteristica, il tutto mi ricorda un po’ la costa azzurra… mangiamo un buonissimo gelato (piccola postilla a tal proposito: in corsica i gelati sono ECCEZIONALI.. )passeggiando per il centro e beviamo un caffe’ (questo invece è orribile ovunque :shock:) in un bar che risulta essere gestito da un italiano che vive a calvi da 30 anni, ci intratteniamo un po’ in una piacevole conversazione durante la quale ci indica anche dei posti degni di visita come il parco delle piscine naturali termali sulla strada che dall’aereoporto porta a corte e la spiaggia argentella da cui il nome deriva dal fatto che la sabbia è color argento.. purtroppo pero’ il giorno che decidiamo di andare, in quella parte dell’isola il tempo è pessimo e da bravi e giudiziosi bikers decidiamo a malincuore di tornare indietro :(
ecco che finalmente arriva il tanto agoniato giorno del giro del dito .. sempre alla mattina di buon’ora si parte belli coperti in quanto la temperatura come gia’ detto non è altissima e si ha una forte escursione termica alla sera e al mattino presto.. prima tappa alla spiaggia nera di nonza: UNO SPETTACOLO MAI VISTO!! una “colata” di spiaggia nera lambita da una mare blu cobalto dovuto al colore scuro del manto roccioso, decidiamo di farci almeno una passeggiata, cosi’ dopo un piccolo sentiero tra le rocce mettiamo “piede” su questa spiaggia che incute quasi timore da quanto immensa è!! seconda tappa (oltre ai vari punti panoramici sulla costa) è centuri, un paesino di pescatori dove ci sono piu’ ristoranti che case, davvero caratteristico, il suo punto di forza è la pesca dell’aragosta che viene giustamente poi servita da ogni locale a prezzi davvero ragionevoli!! c’è solo l’imbarazzo della scelta; terza tappa spiaggia di barcaggio!!! stupenda! questa finalmente mi ricorda un po’ i colori del sud paragonabili a PALOMBAGGIA o RONDINARA… dopo un impervio percorso pieno di curve e buche arriviamo in un parcheggio a pagamento :x .. dopo di che con una passeggiatina in mezzo alla vegetazione tipicamente mediterranea che ricorda molto la sardegna, si arriva in questa grandissima spiaggia di sabbia bianca e mare cristallino, c’è pochissima gente.. in compenso tre allegre mucche scorazzano sul bagnoasciuga.. mai visto niente di simile… non è uno scherzo: stavano davvero giocando tra di loro.. EMOZIANTE!!! da questa tappa in poi i nostri “fondoschiena :oops:” sono messi a dura prova da una strada che ha piu’ buche che asfalto… se non fosse per il continuo susseguirsi di scorci indimenticabili, avrei fatto l’autostop fino all’hotel!! cosi’ arriviamo a Bastia, io e luca l’avevamo visitata l’anno scorso, ma ci teniamo a farla vedere al nostro caro compagno di viaggio anche se non altro per sgranchirsi le gambe e mangiare l’ennesimo buonissimo gelato :serenata:
la sera abbastanza distrutti a cena restiamo ancora a PATRIMONIO e su consiglio del proprietario dell’hotel, andiamo al BAVARAINE .. (scusate ma non sono sicurissima si scriva cosi’… cmq è l’ultimo bar ristorante sulla sinistra all’ultima curva per uscire dal paese) anche qui i prezzi sono ottimi come del resto il menu’! sempre il menu’ degustazione a 15 euro i ragazzi mentre io ordino delle fantastiche costolette di maiale alla griglia fatte al momento, da segnalare la fantastica vista che si ha dalla terrazza di questo ristorante e del magnifico tramonto che ci ha regalato …:bacio:
il giorno dopo è stato quello sfortunato dal punto di vista metereologico.. fortuna che le nuvole erano solo da quella parte dell’isola.. da noi il sole splendeva, anzi forse la giornata piu’ calda della nostra permanenza.. quindi che fare di meglio se non goderci finalmente sole e mare?? troviamo un’altra bella spiaggietta nei pressi di patrimonio andando verso capo corso “L’AMBADA” .. frequentata per lo piu’ da gente del posto .. bellina, di sabbia un po’ scuretta ma non c’è scampo: IL MARE IN CORSICA E’ BELLO OVUNQUE!! peccato che il mare sia sempre freddino.. l’anno scorso a fine giugno sembrava un brodo!! come gia’ detto per l’ultima sera decidiamo di tornare allo U’SCUNTRO con altri due nuovi amici conosciuti in hotel cosi’ tra una chiacchiera, una risata e sempre dell’ottimo cibo arriva ahime’ il giorno della partenza.
ci imbarchiamo in anticipo… ma purtroppo questo viaggio risultera’ essere molto piu’ stressante di quello dell’andata, niente cabina e anche se arriviamo puntualissimi al porto di livorno, per problemi tecnici ci fanno sbarcare dopo un’ora :-x… e mezz’ora passata nel garage della nave senza che tiri un filo d’aria, non è certo un modo simpatico per terminare la vacanza… cmq in un modo o nell’altro arriviamo a casa stremati in tarda serata e appena messo piede in terra io e luca ci guardiamo dicendo:
si fa’ il bis??? :D

n.b. ultima nota da segnalare per gli amanti del vino: la zona del nord è famosa per la qualita’ del vino di produzione propria e in particolar modo proprio PATRIMONIO è apprezzato per il suo MUSCAT .. dalla nostra finestra in camera dell’hotel godevamo difatti di una magnifica vista sui vigneti circostanti!!

alla prossima
silvia

Pin It
Tags:

Ci sono 2 commenti su “In Corsica .. su due ruote

  1. *-) devo essermi spiegata mooooltooo male forse fraintesa con la frase “il nostra caro compagno di viaggio”… beh in moto è dura che possa salire anche il cane!! no, è un nostro amico scooter-dipendente!!! e le foto purtroppo avendole fatte appunto lui, ancora non le ho.. presto provvedero’ ad inserirle

Lascia un commento

Commenta con Facebook