AuTuMN iN BeRLiN

L’avventura di un viaggio inizia già con la sua preparazione…. E anche se è solo un week è sempre bello programmare e pianificare le cose da vedere… è come se vivessi il viaggio due volte…
In questo caso erano solo 3 giorni in qualche capitale Europea, ma come in tutti i “grandi” viaggi, fa sempre un certo effetto leggere commenti, diari, suggerimenti …
Quest’anno la nostra scelta è ricaduta su Berlino…, non perché ci sia stato qualcosa in particolare, ma semplicemente perché c’erano gli orari giusti e un buon rapporto qualità/prezzo.
Cosi, anticipandomi di circa 5 mesi prenoto il volo per Berlino da Roma Ciampino con Easyjet a 70 € a testa. La compagnia si riconferma ottima, puntuale, servizio a bordo perfetto!

Hotel: per l’Hotel, Berlino ne ha una vasta scelta, di tutti i tipi e per qualsiasi tasca.. Bisogna inoltre dire che Berlino non ha un vero e proprio centro, quindi in qualsiasi zona si decide di pernottare, sarà possibile raggiungerla con la fitta rete di bus e linee metro. Ne avrò visti non so quanti e cambiati altrettanto su booking.com. Alla fine decido di fermarmi e prenotare due notti al city54hotel&hostel berlin (http://www.city54hostel.de/). € 42 euro in totale a persona per due notti con colazione inclusa. L’hotel è in una posizione favorevole, a poche fermate di metro dai monumenti più importanti della città. La fermata della metro è proprio a due passi. La colazione è stata ottima e molto varia. Nella camera c’era anche l’angolo cottura, sprovvisto però di accessori. Ovvio che il mio metro di valutazione può essere diverso da quello di un’altra persona, però lo consiglierei a chi, come me, non cerca grandi cose da un albergo.

Bagaglio pronto, biglietti anche, guida pure.. non ci resta che partire… I mesi passano in fretta ( e intanto ci facciamo la vacanza estiva) e arriva il giorno della partenza.

Berlino si presenta ai nostri occhi in un clima abbastanza rigido ( certo non a quei climi che siamo abituati noi del sud) con colori autunnali bellissimi. Le condizioni metereologiche non hanno giocato a Ns. favore .. tempo grigio per tutti e tre i giorni

Trasferimento da e per l’aeroporto: Usciti dall’aeroporto a sinistra c’è una lunga pensilina che porta alla stazione DB. Qui c’è sia la S9, che porta verso il centro ed è collegata con altre fermate importanti, che l’Airoport Express. La differenza sta che la prima ci impiega circa 45 minuti, il secondo circa 30. Il biglietto è valido sia per l’una che per l’altra.

Trasporti in città: Abbiamo usato essenzialmente la metro, molto comoda è puntuale. Abbiamo fatto i biglietti giornalieri ABC il primo e il terzo giorno. Il secondo invece solo AB. Costo 6.50 per l’ABC, 6.20 per l’AB.

Cibo e ristoranti: nota dolente per me ( a dieta), mentre il mio ragazzo si è immedesimato benissimo in un Berlinese che mangia currywurst dalle 10 di mattina ( dopo aver fatto un abbondante colazione in hotel). Ciò che non mancherà mai a Berlino è la voglia di mangiare. Ogni 10 metri c’è una bancarella, un bar, un piccolo chiostro. Nelle grandi stazioni metro ( Alexander platz, Friedrichstrasse, ) ma anche in quelle minori, trovi qualcosa da mangiare… e poi quegli odori…. Alle 9 di mattina in metro già si sentivano gli odori dei wustel che si mescolavano con quelli delle briosche…. La mia è stata una vera penitenza…. Ma pazienza!

Le cose da non perdere in 3 giorni: ovviamente avendo solo 3 giorni ( 2 giorni pieni) è stato quasi d’obbligo eliminare i musei o quelle attrazioni che prevedevano file enormi… A mio parere le cose da non perdere sono:
– Porta di Brandeburgo, maestosa, con il suo viale alberato ( al momento ci sono dei lavori quindi non rendeva)
– Berliner Dom
– Gendarmenmark al centro con le due chiese gemelle poste una di fronte all’altra
– Marienkirche e la torre della televisione
– Il Rathus
– Hackesche Hofe, Otto cortili collegati tra di loro, pieni di negozi e cafè.. un vero momento per dedicarsi un po allo shopping
– Neu sinagoge
– Reichstng, provate a salire al parlamento federale per ammirare Berlino dall’altro. Noi ci abbiamo provato per due sere ma le file sono enormi e non ce l’abbiamo fatta per l’ultimo ascensonsore che sale alle 22.00. Il tutto è gratis.
– Wasserturm, torre serbatoio in mattoni rossi che durante il nazismo venne usata come campo d concentramento provvisorio. Oggi, ristrutturata è stata riconvertita in appartamenti.. Non so voi a io non avrei il coraggio di abitare o comunque vivere in un posto sapendo che li sono stati uccisi delle persone.. al sol pensiero rabbrividisco….
– Checkpoint Charlie, punto di passaggio per gli Alleati e chi aveva il permesso di transitare tra le due Berlino, oggi rimane solo la guardiola e delle persone vestite da soldati, intenti a farsi fare foto
– Est Side Gallery, ciò che rimane del muro… è stata la cosa che mi ha fatto più emozionare.. al di la dell’aspetto, la cosa che più mi ha colpito sono stati i tanti disegni…. Molto significativi
– Schloss Charlottenburg: bella residenza reale. Entrare nei giardini è gratis.
– Un giro al KeDeWe
– Un giro turistico sul bus 100 o 200 che fa tappa ai monumenti più importanti della città
– Una gita sul lungo fiume ( www.sternundkreis.de) quella più economica ( € 9.50) x circa un ora d navigazione.
– Avrei fatto alcuni musei… ma per il poco tempo a disposizione abbiamo declinato. Avevo scelto il Pergamonmuseum e l’Alt Nationalgalerie. Magari se qualcuno poi ci andrà mi farà sapere.

Le cose di cui sono rimasta delusa:
– Babel Plaz: la piazza che affaccia sull’università di Berlino era un cantiere aperto. Da qui l’impossibilità di fare una foto decente…
– Holocaust Denkmal: se non avessi letto la guida e fossi passata davanti a questi blocchi di cemento, non avrei mai capito cosa rappresentano. Non c’è un insegna, non c’è un simbolo… nulla che faccia capire che sia un monumento commemorativo alle vittime ebree d’Europa
– Alter Judischer Friedhof: me l’aspettavo diverso… anche qui pochissime indicazioni.
– Kollwitplatz: la ma guida diceva che era una bella piazza triangolare.. bhe io la piazza non l’ho vista proprio.. è tutta ricoperta di verde.

Cosi dopo 3 giorni ricchi e senza mai una sosta, ritorniamo alle nostre vecchie care abitudini… con la consapevolezza di aver visto un altro pezzetto di mondo!
Abbiamo speso volo + hotel + lo stare li circa 200 euro a testa.
Al prossimo week… e alla prossima Capitale!

Pin It
Tags:

Ci sono 6 commenti su “AuTuMN iN BeRLiN

  1. Brava Stefania! Scritto benissimo! Non te lo sto neanche a dire che mi è venuta voglia di vedere anche Berlino, no?:wink:
    Belle foto :ok:
    …però la dieta durante un bel week-end come questo…..hai la mia solidarietà :flirt:

  2. Non avevo dubbi Miky:serenata: Anche io mi sono innamorata di Praga ( e del tuo diario) quindi la prossima meta sarà quella!:ok:

    Lo so che Berlino non è proprio adatta x la dieta… ma sto all’inizio e non potevo sgarrare.. Mi sono accontentata di riso e insalatine varie confezionate.. A Berlino ce ne sono di tutti i tipi e x tutte le tasche!:ok:

  3. [FONT=Calibri]Stefy ho riletto ancora il tuo diario, ma questo non vuol dire che eviterò di subbissarti ancora di domande:cattivo: Pure le foto sono molto belle. Complimenti:ok:[/FONT][FONT=Calibri][/FONT]
    [FONT=Calibri][/FONT]

Lascia un commento

Commenta con Facebook