4 giorni a Budapest

HOTEL
Ho scelto il City Hotel Matyas per la sua posizione,davanti al Erzsébet Hid,a 20 mt da Vaci Utca e a 50 dalla metro Deack Ferenc tér.
AEROPORTO/CITTA’
Ho prenotato via mail il servizio navetta shuttle perchè,arrivando dopo mezzanotte,volevo semplificare il trasferimento. L’aereo è atterrato con 40 min di anticipo,abbiamo aspettato il contatto ma il nostro shuttle ci ha dato buca : abbiamo ripiegato per un altro presente nella hall degli arrivi.
10 euro a testa e ci hanno portati davanti all’hotel in poco più di 30 min.

Viceversa,per andare da Budapest all’aeroporto,abbiamo preso la metro fino alla stazione di Nyugati da cui parte il collegamento ferroviario fino al Terminal 1. Da li si prende l’autobus navetta che collega al Terminal 2.
In tutto ci vuole poco più di un’ora,considerando che le indicazioni non sono chiarissime…
Costo circa 1000 Huf

RISTORANTI

Il prezzo che indico è a persona,con una birra grande,a volte un’entrée e una zuppa,o un piatto tipico,caffè espresso.
Il costo del servizio è a discrezione dei locali.

Fatal (Vaci Utca)
http://www.fatalrestaurant.com/?page=aboutus&lang=eng
7.500Huf
Locale caratteristico,tipo taverna,si accede scendendo al livello cantine.Fanno porzioni enormi e il menu comprende moltissimi piatti tipici. Buono.
Prezzo sui 7000Huf a persona

Café Pan (Vaci Utca,verso il Ponte delle Libertà/Szabadság híd)
Discreti i piatti ungheresi,servizio cordiale.
5.500Huf

Paprika (zona Piazzale degli Eroi)
http://www.paprikavendeglo.hu/
Posto carino con pochi tavoli,caratteristico l’ambiente,buoni e abbondanti i piatti,ottimo servizio.
6.000Huf

Platan Eszpresszo (Ponte Elisabeth,lato Buda)
http://w3.enternet.hu/neo74/gallery.html
Piccolissimo café con tavolini fuori,dove preparano anche piatti caldi (buone le zuppe nella pagnotta).
4.000Huf

PASTICCERIE

Geberaud
http://www.gerbeaud.hu/confectionary
Storica pasticceria con tradizione secolare,ottima la torta mirtilli e semi di papavero e la Dobos.

http://img684.imageshack.us/img684/6649/1017355.jpg

New York Café
http://www.newyorkcafe.hu/Virtual-tour,-gallery/18/eng
Splendido Café,ristrutturato da pochi anni e riportato all’antico splendore.

http://img217.imageshack.us/img217/6544/1017778.jpg

Café Callas
http://www.callascafe.hu/
Delizioso salone,giusto accanto all’Opera,dove prendere una cioccolata calda o una fetta di torta.

http://img834.imageshack.us/img834/4887/1017302.jpg
TERME

Gellert
sotto la collina Gellert,davanti al Ponte delle Libertà
http://www.budapestgyogyfurdoi.hu/hu/gellert/tortenet
Aperte dalle 6 alle 20 tutti i giorni.
Miste solo la domenica,gli altri giorni,le zone termali sono separate e ,in comune,c’è solo la vasca monumentale centrale.
Cuffia obbligatoria solo nella vasca centrale.

Abbiamo pagato 4.100Huf per l’ingresso
600Huf per comprare la cuffia
300Huf per noleggiare la cabina
1.150Huf per il noleggio telo+1.000 cauzione

http://img571.imageshack.us/img571/7883/p4200061.jpg

Belle,imponenti e splendidi i mosaici. La vasca centrale è a 26°,le vasche termali vanno da 26° a 38°. All’esterno altre piscine e spazio solarium con lettini e ombrelloni.

Kiraly
Metro 2,stazione Batthyani tér
http://www.budapestgyogyfurdoi.hu/hu/kiraly/tortenet
Aperte dalle 9 alle 21,ogni giorno.
Miste tutti i giorni,cuffia non obbligatoria.

Abbiamo pagato 2.200Huf (l’ngresso la mattina dalle 9 alle 12 è di 1.100Huf)
1.000Huf noleggio telo + 1.000 di cauzione
Nell’ingresso è compreso l’uso della cabina dove si può lasciare la roba.

Molto più piccole delle Gellert,hanno mantenuto l’impianto e l’atmosfera ottomana. La vasca centrale (a 35°) sotto la cupola forata è molto suggestiva. Ci sono poi vasche più piccole a 25°,32° e 40°,bagno turco e jacuzi,oltre ai vari massaggi.

GUIDA

“Weekend a Budapest” Giunti Editore.
Superficiale e poco pratica,le cartine sono appena abbozzate. Sconsigliata!!

ITINERARIO

GIOVEDI
Pest

Iniziamo a passeggiare lungo il Danubio,verso nord,passando davanti ai bellissimi palazzi di fine ’800,alla Chiesa Ortodossa (che però è aperta secondo orari molto ridotti) e di fronte al Ponte delle Catene (Széchenyi Lanchid) che è il simbolo della città con i due piloni gemelli che sembrano archi di trionfo e i fotografatissimi leoni in pietra.

http://img710.imageshack.us/img710/5889/1017422k.jpg
http://img3.imageshack.us/img3/1125/1017233.jpg
http://img809.imageshack.us/img809/2425/1017321.jpg

Una parte del percorso si può fare al livello del fiume,fino ad arrivare al Monumento alla Memoria che ricorda le vittime del nazismo attraverso quest’opera incisiva nel suo realismo : sessanta paia di scarpe,grandi e piccole,eleganti e da lavoro,da uomo e da donna ad indicare che non fu fatta distinzione alcuna…

http://img594.imageshack.us/img594/8013/1017239.jpg

Camminare è veramente piacevole,la città è molto curata,piena di fiori e in un oretta si arriva al Parlamento

http://img710.imageshack.us/img710/3072/1017558.jpg
http://img560.imageshack.us/img560/1128/1017674.jpg

Lasciamo il fiume per andare a vedere la Stazione ferroviaria di Nyugati e la sua,per l’epoca,avvenieristica architettura.
Nei pressi c’è anche il Palazzo dell’Ex Cassa di risparmio Postale,bellissimo con gli inserti in ceramica colorata

http://img607.imageshack.us/img607/3143/1017268c.jpg

Ci prendiamo una birra seduti in Liszt Ferenc tér ,una piccola e deliziosa piazzetta piena di bistrots con i tavolini all’aperto.
Si riparte verso Andrassy ut dove si trova il Teatro Nazionale dell’Opera,il Café Callas,e a pochi metri anche la della Casa dei Fotografi con l’originale facciata

http://img684.imageshack.us/img684/7782/1017288.jpg

Entriamo nella Basilica di Santo Stefano,e saliamo fin sulla cupola per ammirare il panorama dell’intera città.

http://img259.imageshack.us/img259/2948/1017313.jpg

Per tornare lungo il fiume,facciamo la Deack F.Utca in cui ci sono una serie di piccoli chioschi dove fare uno spuntino con torte o kürtöskalács (fragranti rotoli di pasta sfoglia con lo zucchero)

http://img152.imageshack.us/img152/185/1017337.jpg
http://img832.imageshack.us/img832/6518/1017342o.jpg
http://img52.imageshack.us/img52/9224/1017326.jpg

Noi optiamo per una sosta dolce in Piazza Vorosmarty e ci si siede da Geberaud per assaporare una fetta di Dobos proprio dove è stata creata questa torta
Un passaggio per Vaci Utca fino al Mercato coperto di Fovam Korut,per comprare del salame e del foie gras da portare a casa e dove ci siamo divertiti a passare un’oretta tra banchi di cibo,prodotti in pelle,stoffe ricamate e souvenirs in genere.

http://img42.imageshack.us/img42/5383/1017389.jpg
http://img339.imageshack.us/img339/8020/1017388.jpg

VENERDI
Buda

Il sole e un cielo eccezionalmente azzuro ci accompagnano questa seconda passeggiata : attraversiamo il Ponte Elisabeth per fare il lungo Danubio sul lato di Buda,altrettanto pittoresco e pieno di belle facciate e tetti policromi.

http://img256.imageshack.us/img256/6245/1017439.jpg

Dopo la Chiesa di Sant’Anna e la magnifica vista sul Parlamento ,tra i tetti dei palazzi si intravede la cupola con la mezzaluna d’oro che sormonta la tomba di Gul Baba attorniata da bei roseti in boccio e piastrelle colorate nelle vasche per le abluzioni.

http://img215.imageshack.us/img215/5378/1017456.jpg
http://img4.imageshack.us/img4/7894/1017457.jpg

Riscendiamo attraverso le stradine vicino Fò Utca,attorniati da bellissimi palazzi con i giardini pieni di lillà in fiore e una calma irreale.

http://img215.imageshack.us/img215/3633/1017461.jpg
http://img851.imageshack.us/img851/4361/1017460.jpg

Facciamo le scale che portano al bastione dei Pescatori,da cui si gode un bel panorama ma dove i turisti sono scaricati a camionate!
Uno sguardo alla Chiesa di Mattia (il cui interno è in ristrutturazione,purtroppo)

http://img824.imageshack.us/img824/8761/1017478.jpg
http://img33.imageshack.us/img33/8760/1017482t.jpg

e proseguiamo verso il Castello Reale,magnifico nella sua maestosità.
Quindi,abbastanza stanchi,decidiamo di regalarci qualche ora di meritato relax alle Gellert.

http://img846.imageshack.us/img846/9194/p4200065.jpg

SABATO
Isola Marghetita e Buda

Con il tram n.6 arriviamo all’Isola Margherita e passeggiamo in mezzo ai prati,alle distese di mughetti e tulipani,agli scoiattoli,alla gente che fa footing o gioca a pallone. E’ sabato ed il tempo è bello,quindi il parco è particolarmente vivace.
Una bella oasi di pace che merita assolutamente una visita.

http://img10.imageshack.us/img10/5908/1017564.jpg

Sul lato di Buda,poco distante dal ponte Arpad,c’è Fò tér di Obuda,deliziosa piazza su cui affaccia il palazzo Zichy.
Incappiamo nela Fiera di San Giorgio con un mercatino di prodotti naturali,cibo e prodotti a km 0,tessuti ricamati a mano,artigianato

http://img801.imageshack.us/img801/8325/1017628.jpg
http://img210.imageshack.us/img210/7572/1017634.jpg
http://img100.imageshack.us/img100/5642/1017648.jpg

ci sono signore che vendono di tutto,dalle marmellate ai dolci fatti in casa,dai gioielli di ceramica alle uova di oca dipinte,dai mazzetti di aglio ursino alle arighe affumicate,dalle chips di mele al sapone artigianale!

http://img191.imageshack.us/img191/1218/1017606.jpg
http://img826.imageshack.us/img826/6191/1017650.jpg
http://img217.imageshack.us/img217/5540/1017660.jpg

La sosta è davvero piacevole,ricorda i mercatini della Terra di Slowfood,non ci sono turisti,ma famiglie a passeggio e bimbi che giocano con giocattoli di legno,giostre antiche e tavolate allegre.

Nel complesso della piazza c’è anche il Museo di Obuda che ricostruisce la storia del nucleo attraverso i secoli,fino alle testimonianze dei bombardamenti e allo scempio architettonico del periodo socialista,quando vennero demolite le abitazioni medioevali per edificare i palazzoni dormitorio.

Con l treno regionale si arriva a Batthyani tér dove scendiamo per andare alle Terme Kirali per qualche ora di relax e chiacchiere.
Queste terme sono molto più piccole delle Gellert,ma meritano una visita per l’atmosfera rilassante tipica dei bagni mediorientali : la poca luce che filtra dalla cupola,il vapore,le chiacchiere danno davvero l’impressione di trovarsi a Istambul.
Putroppo è vietato fare foto e ce ne siamo accorti subito dopo aver fatto questa!

http://img269.imageshack.us/img269/2662/p4210090.jpg

Usciamo al tramonto e ritorniamo a Pest,dove girottolando per Jozsefvaros,ci imbattiamo nella sinagoga : gli ultimi raggi di sole illuminano e infuocano le due torri riccamete decorate in oro e creano un contrasto molto suggestivo con i palazzi liberty un po’ decadenti che la circondano.

DOMENICA
Pest

Con la Metro 1 arriviamo alla fermata Hosok tere,per vedere Piazzale degli Eroi con il monumento agli Eroi della Nazione,le statue dei maggiorenti Magiari,e il parco del Varosliget con i laghetti,il Castello Vajdahunyad con la bella Cappella Jak e la statua dell’Anonimus

http://img441.imageshack.us/img441/5743/1017704.jpg
http://img38.imageshack.us/img38/1875/p4220109r.jpg

All’interno del parco,ogni sabato e domenica si svolge il mercato delle Pulci (ingresso 150Huf)
E’ divertente passare un’oretta in mezzo alle cianfrusaglie

E’ ora di tornare in hotel a recuperare gli zaini : uno sguardo veloce alla hall delle terme Szechenyi,e si percorre Rakoczi ut per vedere la Stazione Ferroviaria Keleti,un tempo la più moderna delle stazioni europee. E per fare merenda nel magnifico salone del New York Café con un piatto di assaggi di patisserie.

http://img204.imageshack.us/img204/4212/1017740.jpg
http://img21.imageshack.us/img21/5896/1017762.jpg
http://img842.imageshack.us/img842/7278/1017782.jpg

In una traversa di Rakoczi ut,abbiamo trovato per caso un centro culturale particolare : c’era della musica dal vivo,una raccolta fondi per un’associazione di non so cosa e un mercatino di scambio/baratto/vendo delle cose più disparate,tutto in un ambiente eclettico e creativo.
Il posto si chiama Kultura Utcaja,Kazinczy ut,VII ker Erzsebet Varos

http://img31.imageshack.us/img31/817/1017801.jpg
http://img10.imageshack.us/img10/9320/1017800.jpg

http://img11.imageshack.us/img11/8572/1017799.jpg
CONSIDERAZIONI

La città è davvero splendida,si gira bene a piedi (e sicuramente anche in bici vista la quantità di piste ciclabili)e i mezzi pubblici sono efficienti.
E’ chiaro che quattro giorni sono sufficienti a vederne solo una parte. Noi,per scelta,abbiamo tralasciato di visitare musei e gallerie a favore di passeggiate nei vari quartieri perchè ci piace girottolare senza meta e lasciarci sorprendere.

Pin It

Ci sono 4 commenti su “4 giorni a Budapest

  1. Città molto bella che vorrei rivedere con la bella stagione, visto che ho trovato -10 costante! cmunque nonostante ciò, con estremo coraggio, abbiamo fatto i bagni all’aperto alle terme Szecheny e ne è valsa veramente la pena data la bellezza della struttura. Fantastico il New York cafè, da vedere assolutamente! spero di tornarci un giorno… ma d’estate!

Lascia un Commento

Commenta con Facebook