San Andres e Providencia – L’altra Colombia

Purtroppo si sente parlare di Colombia in tv solo a causa della produzione di cocaina o della guerriglia comunista che insanguina il paese in una sorta di guerra civile ormai da anni.
In realtà la Colombia è una splendida nazione con moltissime attrattive sia naturalistiche che storiche. Noi, per non rischiare minimamente pericoli si nessun tipo ci siamo limitati a passare i nostri giorni nella regione del caribe colombiano, passando solo marginalmente a Bogotà, Medellin e Cartagena. Quasi nessuno in Italia ha mai sentito parlare di San Andres e Providencia, tra l’altro difficilmente raggiungibili dal nostro paese (4 aerei a/r) due realtà così vicine tra di loro in quanto distano solo venti minuti di volo e nello stesso tempo così lontane. Infatti, sebbene colombiane, queste due isole appartengono in maniera diversa a quel groviglio di umori, di razze e di odori che solo chi è stato in queste zone può capire.
S. Andres gode di una cultura più colombiana, spagnola ed è anche relativamente più contaminata dal turismo di massa nord americano.
Providencia, è uno spaccato di Giamaica con i sui 4500 abitanti tutti di colore che parlano un incomprensibile dialetto afro-inglese, rilassati, felici e completamente estranei al fenomeno del “Rastabusiness” che purtroppo rovina la giamaica specie nelle località più turistiche.
Detto cio, a San Andres troverete spiaggie bianche, atolli corallini, mare stupendo e negozi per fare shopping. Ma anche prostituzione, spacciatori di sostanze stupefacenti e molto esercito.


Non aspettatevi pericoli o delinquenza nemmeno di notte, l’isola è tranquilla e anche le donne possono girare da sole senza essere importunate. Affittatevi uno scooter, girate in libertà l’isola ed anche se probabilmente alloggerete a San Andres città (loro la chiamano El Centro), andate al mare da Donde Francesca subito passata la Cittàdina di San Louis. Questo locale è davvero una chicca, si mangia benissimo, la spiaggia è stupenda ed anche la padrona è una persona davvero dolcissima.
Noi abbiamo alloggiato all’Hotel Noblehouse, a gestione italiana. Il proprietario, che a parte il nome, è di Formello (Rm), vi risolverà qualsiasi problema oltre a darvi consigli preziosi per visitare al meglio l’isola.
Per quanto riguarda Providencia, come ho già detto è un pezzetto di Giamaica, la classica isola dei pirati con tanto di tesoro nascosto, ricoperta da vegetazione lussurreggiante e popolata di iguane di tutti i colori.
Questa è l’Isola che non c’è di Peter Pan, un luogo dal fascino unico che mi ha rapito il cuore. Per qualcuno potrà apparire troppo tranquillo, ma stà proprio qui la sua unicità… Gente finalmente rilassata, felice, bambini che girano da soli senza paura di essere schiacciati dalle pochissime auto in circolazione, assenza di polizia e esercito, una sensazione di pace e di serenità che ti prende dentro e non ti lascia più nemmeno una volta terminato il viaggio.

Il turismo è poco sviluppato vi sono discrete strutture solo nel paesino di Aguadulce (noi alloggiavamo nel migliore Hotel, il SolCaribe), ma la spiaggia qui non è il massimo. Per trovare posti incantevoli anche a Providencia conviene affittare il solito scooter e dirigersi a S.Catilina, dopo il ponte pedonale girate a sinistra e oltrepassato il forte Aury scendete in una caletta stupenda ideale per lo snorkeling; oppure andate a Casabaja e da li girate per la spiaggia del Manzanillo (non è segnalata ma vi aiuteranno gli abitanti del posto). Qui c’è il posto che secondo me vale l’intero viaggio a Providencia… il Rolando Roots Bar!!! è un ristorante-bar gestito da un rasta, persona davvero speciale che vi farà sentire come a casa vostra, provare per credere!!!
In conclusione, consiglio davvero a tutti coloro che hanno deciso di fare una vacanza a S. Andres di spendere comunque almeno tre o quattro giorni a Providencia. Per gli amanti della tranquillità e dei luoghi romantici invece consiglierei di passare quasi tutta la vacanza a Providencia.

Pin It
Tags:

Ci sono 1 commenti su “San Andres e Providencia – L’altra Colombia

  1. Ciao Leo,

    sono Ilvio di Perugia.
    ti scrivo per avere maggiori info sull ‘isola di San Andres.
    Vorrei partire i primi di ottobre con un amico.
    Vorrei consigli sull’alloggio e soprattutto la vita com’è?
    Ci si può rilassare e nello stesso tempo divertire?
    In anticipo ti ringrazio.

    Saluti

Lascia un commento

Commenta con Facebook