La nostra estate a Kos

Cosa volete che vi dica? Una vacanza stellare, da non credere, in una parola strepitosa…

La partenza avviene nella notte tra il 28 e il 29 Luglio; il ritrovo è per le ore 4.30 in piazza a Torbole Casaglia, il primo ad arrivare è il mitico Elio a seguire tutti gli altri.
Nelle concitate fasi di partenza, tra un bacio alla mamma e il caricamento delle valigie, regna un pò di scetticismo intorno all’isola verso la quale siamo diretti: l’isola di KOS.
Arrivati all’aereoporto di Verona veniamo a conoscenza che il nostro volo subisce un ritardo di 2 ore…
Dopo mille peripezie giungiamo a KOS dove l’animatore dell’ eden village ci dice ragazzi tranquilli questa è “l’ Ibiza greca”… noi indispettiti dal ritardo dell’aereo e da tutto il resto non gli credemmo… invece era proprio così…

L’ isola di giorno garantisce mille avventure lungo le sue strade e le sue spiaggie(Camel, Paradise su tutte) nonchè escursioni su Bodrum e sulle isolette vicine… tutto molto bello ok, ma il vero divertimento per noi 7 ragazzi doveva ancora arrivare…

Lo sconforto non ci sovrastò e così come i valorosi 300 spartani di re Leonida ci dirigemmo verso un villaggio di pescatori Kardamena, che tutto poteva essere tranne che un villaggio di pescatori, così in questo luogo,pieno di Inglesi, conosciemmo colui che diede una svolta alla nostra vacanza il mitico Teo propietario di alcuni locali sul lungo mare…
Ed è proprio sul lungo mare che si svolge la sfrenata corsa dei putti danzanti pieni di alcool e di non so quale altra sostanza a noi sconosciuta, nonstante ciò la presenza di queste persone era limitata ad un branco di deficienti, il resto degli inglesi era cordiale e socievole…

E cosi tutte le nostre serate furono all’ insegna del locale di Teo e della discoteca STATUS nel giro di un paio di giorni avevamo conosciuto mezzo paese ed arrivammo addirittura a suonare la nostra house nel locale del nostro amico(si avete capito la nostra house contro i maestri inglesi).
Questa è la vacanza che consiglio a qualunque compagnia di ragazzi che voglia divertirsi all’ infinito spendendo poco e niente…

Dopo 7 giorni di delirio, conditi da qualche spavento(cadute in motorino e rischio multe per aver girato senza casco)e da molto divertimento arriviamo all’ultima sera…
le valigie erano già pronte alla partenza, noi no; ci prepariamo per l’ultima serata, l’ultima sfida , il giorno della gloria, chiamamo il taxi che viene a prenderci all’entrata dell’ hotel sono le ore 23.30… alle ore 23.35 arriviamo a kardamena e ci accingiamo per il nostro locale, arriviamo ed è stata preparata una festa in nostro onore; il locale era nostro, l’isola era nostra… verso le 2.00 il locale si svuota l’obiettivo era la disco noi rimaniamo e fra mille lacrime salutiamo Teo e i suoi(nostri) amici… il proseguo della nottata lo lascio immaginare a Voi…

La mattinata seguente partimmo per l’ Italia, negli occhi le lacrime per una vacanza che finiva, nel cuore la consapevolezza che una vacanza così non si ripeterà mai più…
SPECIAL THANKS TO: il giramondo, Tono, Albretch, Eljo, Gion, Cics, George,Teo, Marta, le romane, le bergamasche, i milanesi(collassati), andrea(della barca), Seedorf, gli inglesi per le sfide a calcietto,l’ extreme…

Pin It
Tags:

Lascia un commento

Commenta con Facebook