Le isole della felicità!

Ed eccomi qui a raccontare il mio meraviglioso viaggio alle Seychelles!
Durata del viaggio: partenza da Milano il 21 Aprile 2007, ritorno il 30 Aprile.
Alloggi:
2 giorni a Mahé: Anse Soleil Beachcomber…BELLISSIMO!!!
3 giorni a La Digue: Pension Michel…MOLTO CARINO!!
3 giorni a Praslin: Beach Villas…ORRENDO!

Siamo partiti da Milano felicissimi, aspettavamo questo momento da tanto, e devo dire che le Seychelles hanno superato le nostre aspettative!

Mahé è stupenda, mi chiedo come facciano in molti a dire di evitarla e passare direttamente a La Digue e Praslin…Mahé è stupenda! Purtroppo abbiamo saltato la gita al St. Anne Marine National Park, ma due giorni sono bastati per vedere la loro piccola capitale e a fare il giro di tutta l’isola (ovviamente in auto).

A La Digue siamo rimasti inizialmente delusi perchè ce l’aspettavamo più selvaggia…la stradina che la percorre è tutta ricoperta da piccole mattonelle che le tolgono un pò di genuinità. Però poi quando siamo usciti da La Passe…stupore. La Digue è veramente stupenda. Imperdibile il giro in bici intorno all’isola, imperdibile Anse Source d’Argent, per me la spiaggia più bella del mondo! Imperdibile Anse Sevère…e Grand Anse, e la stradina in mezzo alla giungla e ad arrampicarsi sui massi per raggiungere la meravigliosa Anse Coco, seconda solo ad Anse Source d’Argent, e molto meno affollata!

Praslin mi ha sconvolta per la bellezza della Valleè de Mai…un posto che ha 650 milioni di anni…c’è un’energia pazzesca in quella foresta, e tutto lì è unico…i colori, i suoni delle foglie che si mescolano al ruscelletto e ai pappagallini…e poi il SILENZIO…e il profumo…
Le spiagge sono molto belle (a parte Grand Anse e Anse Volbert) che mi sembra la Rimini delle Seychelles), ma la stessa Anse Lazio o Anse Georgette…se sei stato a La Digue…non ti stupiscono.
Da Praslin abbiamo poi fatto le escursioni a Curieuse Island a vedere le tartarughe giganti, non diverse da quelle del parco di La Digue, poi siamo andati a fare snorkeling all’isolotto di St. Pierre e a Coco Island. Mai visto dei pesci più colorati e più grossi di quelli!

Per parlare delle guest house consiglio vivamente l’Anse Soleil Beachcomber con le stanze con terrazzino sulla spiaggia…una delle spiagge più belle di Mahé! Si mangia bene e i gestori sono gentilissimi e noleggiano anche le auto.
A La Digue si sta bene alla Pension Michel anche se la spiaggia più vicina è a un quarto d’ora di bicicletta. Ma si mangia veramente da Dio! E i gestori sono cordialissimi!

A Praslin invece SCONSIGLIO VIVAMENTE il Beach Villa per vari motivi: il gestore è antipatico e non ti viene incontro per niente, neanche a prepararti la colazione (tra l’altro orrenda) dieci minuti prima per via della partenza. I boungalow sono carini ma collocati sulla spiaggia più brutta del mondo, piena di alghe e zanzare. Se proprio dovete alloggiara a Praslin non scegliete la Grand Anse.

Ecco, tornassi indietro quegli otto giorni li suddividerei così: 3 giorni a Mahè, 5 giorni a LaDigue dedicando un giorno all’escursione alla Valleè de Mai a Praslin, e un giorno alle Sisters Island, Coco e Felicitè.

Mi sono trovata molto bene col T.O. Alke viaggi perchè hanno i loro corrispondenti lì alle Seychelles che ti seguono passo passo e parlano l’italiano. Appena arrivi all’aeroporto di Mahé ti offrono una salviettina fresca e profumata e poi ti seguono in tutti gli spostamenti.

L’unica cosa negativa sono state le alghe…forse dovute al caldo, che anchè lì quest’anno ha fatto più caldo rispetto agli altri anni.

Infine voglio parlare di quella popolazione gioiosa!
Gli Seychellesi sono gente felice e cordiale, hanno un portamento fiero e sono così liberi…camminano scalzi per strada e le donne lo fanno come delle top model, con la schiena dritta, lo sguardo fiero. Ed hanno un profumo addosso…il profumo delle Seychelles!

Da quando sono tornata ho una gioia dentro…mio marito mi dice che ho il sorriso Seychellese!!!!

Pin It
Tags:

Ci sono 2 commenti su “Le isole della felicità!

Lascia un commento

Commenta con Facebook