Una settimana sulla costa della Turchia!

Spero che la mia recensione sia utile perchè ho visto che sul forum nessuno o quasi parla della Turchia.. è vero, italiani non ce ne sono molti, ma non è assolutamente una cosa negativa! Purtroppo c’è un po’ di chiusura mentale per questo bellissimo paese, ma sinceramente non lo ritengo meno “pericoloso” dell’Egitto o della Tunisia! Io sono stata sulla costa, a Kemer, a 30/40 minuti da Antalya. In una settimana non ho potuto vedere molto, anche perchè è una sfacchinata insensata andare a Istanbul o in Cappadocia, perchè trascorri più tempo in viaggio che a visitare il posto. L’aereo è stato puntualissimo sia all’andata che al ritorno: la compagnia aerea, la Freebird airlines, ve la consiglio, sia come servizio che come puntualità e cortesia :) . Io e il mio ragazzo abbiamo preso un super last minute e siamo partiti dopo quattro giorni spendendo veramente poco per la prima settimana di Agosto in pensione completa in un hotel a 5 stelle :D ! L’hotel si chiama “Turkiz” ed è veramente carino. Abbastanza grande, e tanto tanto pulito. Le camere sono splendide, con ogni tipo di servizio. La pulizia è impeccabile. Abbiamo mangiato a buffet abbastanza bene: a cena fanno anche la griglia con carne, pesce, pizzette e pane :cattivo: ! Fuori c’è la spiaggia privata di pietre..il mare non è nulla di che, ma è limpido. per entrare in mare si fa un po’ di fatica a causa delle pietre..se si hanno delle scarpine consiglio di portarle. Però ho trovato il mare più bello al Moonlight Park, a 10minuti a piedi dall’Hotel. Lì è l’unico posto della costa ad avere la sabbia e se si mostra la tesserina dell’albergo ai guardiani ti fanno stare gratuitamente. Inoltre al Moonlight Park c’è anche un mini parco acquatico, sempre gratuito se mostri la tesserina. Io amo il caldo, ma non ricordo di essere stata in un posto tanto caldo! Solo gli ultimi giorni, in cui c’era un filo di vento, sono riuscita a stare sotto al sole.. gli altri giorni potevi stare fuori solo se stavi in acqua!! La zona di Kemer, essendo molto turistica, ha dei prezzi folli. La sera tutti i negozi sono aperti ma vedrete i prezzi che vi proporranno, anche per le bevande e per il cibo! Comunque si può girare tranquillamente ovunque e anche per tutta la notte: alle 4 del mattino c’era gente ovunque!!! Il posto è pieno di Russi e le cose e il cibo sono fatte più che altro su misura per loro. L’italiano non lo capiscono, ma se si sa un minimo di inglese va benissimo! L’euro è accettato ovunque, quindi non è necessario cambiare. Abbiamo fatto un’escursione in un posto stupendo a Pamukkale: è patrimonio dell’Unesco ed è veramente uno spettacolo! E’ a circa 5 ore di pullman (250 km :shock: ). Sono delle montagne che sembrano di neve, ma in realtà sono montagne di calcare e carbonato di calcio. Vi sono anche molte fonti termali, ed è proprio l’acqua di queste fonti, con il suo contenuto minerale, in particolare il gesso, che creò Pamukkale. Ci sono quindi questi spessi strati bianchi di calcare e travertino lungo il pendio della montagna, che rendono l’area simile ad una fortezza di cotone o di cascate di ghiaccio. Si può anche fare il bagno in tante piscine naturali di acqua calda che ci sono sul posto. Inoltre nelle vicinanze ci sono la necropoli di Hierapolis, l’anfiteatro Romano e la piscina antica. Insomma, proprio un posto da non perdere! In conclusione, è stata davvero una bellissima vacanza, in un posto diverso dal solito! Peccato essere stata così poco :( !!

Pin It
Tags:

Ci sono 3 commenti su “Una settimana sulla costa della Turchia!

  1. Anch’io ho avuto un pò le tue stesse impressioni: sull’efficienza dei servizi turistici, sul mare, sulla grande presenza dei russi.
    Forse qui da noi c’è una eccessiva paura. Noi siamo stati nella costa di Antalya nel 2005 e ci siamo trovati molto bene. :)

  2. Innanzi tutto grazie per le preziose informazioni.
    Spero di aggiungere anche io tanti tanti bei commenti su questo paese che raggiungerò domani sera.
    Ho preso nota dei tuoi appunti e sono sicura che non perderò l’escursione a Pamukkale. :rose:

Lascia un commento

Commenta con Facebook