L'aeroporto di Hamilton è piccolo e comodo. Vi beccherete un po' di fila per entrare, al controllo passaporti, dove tutti se la prendono molto "easy". Dovrete compilare della modulistica, che vi consiglio di preparare sull'aereo per risparmiare tempo.
Ultimato il controllo passaporti, troverete un cambiavalute, che vi sconsiglio. Portatevi i dollari da casa, e non serve che cambiate poi i USDollar in BermudaDollar (sono 1 a 1, e ugualmente accettati ovunque).
Prima di uscire, la polizia locale controllerà la modulistica che avete compilato e vi farà qualche domanda. Niente di strano, con poca convinzione e palesemente pro-forma. Ovviamente, se avete tutto in regola...
Per arrivare ad Hamilton ci vogliono 25/30 minuti. All'uscita troverete i taxi, unica spiaggia per chi ha le valigie. Sì, perché sugli autobus le valigie NON POSSONO SALIRE. Potete portare solo qualcosa grande come un trolley che possa stare sulle vostre gambe mentre sedete. Inoltre, dovete avere la somma esatta in dollari (dollaro americano o bermudiano, è uguale), se volete prendere l'autobus. Ma voi venite dall'Italia, avrete almeno un valigione, quindi necessitate di taxi... Tranquilli, però, perché non sono cari, hanno il tassametro e non possono trattare tariffe fisse. Per raggiungere Hamilton, pagherete circa 25 dollari.
Per partire da Hamilton, non fate l'errore di arrivare ore e ore prima. Due ore prima del volo sono mooolto più che sufficienti. Dopo il check in, vi beccherete i soliti controlli, non so perché dalla polizia americana... Poi attendete il volo (zero traffico...) nella sala con un negozio ed un ristorante.