Africa - Etiopia | Forum Viaggi Il Giramondo

 Forum: Etiopia
Risultati da 1 fino 4 di 4
  1. #1
    Nuovo Utente
    Iscritto dal
    07 2009
    Messaggi
    2

    P Africa - Etiopia

    Un viaggio alternativo sulle orme della regina di Saba, figura sospesa tra mito e leggenda, ma più attuale che mai, che consiglio a tutti.
    Donna d'amore e di guerra, è riuscita ad unire il suo popolo e a sfidare il saggio re Salomone in un'ardua gara di enigmi per mettere alla prova la sua nota sapienza.
    Dall'unione con il re Salomone è nato Menelik ("figlio dell'uomo saggio"), capostipite di una stirpe reale che rende gli etiopi un popolo eletto.
    Macheda continua ad affascinarci anche oggi, così come migliaia di viaggiatori prima di noi (all'inizio del Novecento André Malraux traversò lo Yemen alla ricerca dei sontuosi palazzi ad Axum).
    E in nessuna parte del mondo la leggenda di questa meravigliosa regina è più viva che in Etiopia, dove Macheda rappresenta il mito fondante della loro civiltà.
    Questa figura unisce e riallaccia le radici di molti popoli: probabilmente ha origini giudee, ma esiste anche una versione persiana e viene citata nel Corano. Grazie a lei il mito dell'uomo africano si avvicina a quello dell'uomo bianco.
    Per partire e addentrarsi nel mondo della regina di Saba vi consiglio l'ultimo libro di Marek Halter “La regina di Saba”, in cui si narrano i riti in onore del dio Almaqah, le meravigliose architetture dei palazzi, le guerre combattute sempre in prima linea, i tormenti di una giovane donna a capo di un regno sterminato e i suggestivi colori dell'Africa.
    Buon viaggio!

  2.  
  3. #2
    Giramondino Affezionato
    Iscritto dal
    05 2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    690

    P Africa - Etiopia

    Il Timkat (Epifania cristiano-copta) è la ricorrenza religiosa più sacra del calendario copto e ricorda il Battesimo di Gesù nelle acque del fiume Giordano. La festa ricorre il 19 gennaio di ogni anno , esattamente 12 giorni dopo la festa del Ghenna , il Natale copto ( che corrisponde alla nostra Epifania). Le celebrazioni iniziano la sera della vigilia e continuano per tutta la notte con un susseguirsi di interminabili processioni , canti e danze fino all’alba. L’ atmosfera è magica , i preti danzano e cantano suonando ritmicamente i sistri (sonagli dorati), l’aria è pervasa di vibrazioni e fervore religioso. Nel momento in cui il primo raggio di sole si affaccia dalle cime delle montagne e illumina il pozzo a forma di croce ,l’ Abuna (il Vescovo) di Lalibela immerge una croce nell’ acqua e vi spegne una candela consacrata. L’ acqua così santificata viene spruzzata sui fedeli assiepati tutt’intorno.
    Ho assistito ad una celebrazione veramente emozionante e trascinante , con costumi , suoni e riti da brivido . Ritengo che anche persone che non seguono nessuna religione possano essere affascinate da una manifestazione di tale intensità e così antichissima tradizione.

    Fabio
    “Partire é la più bella e coraggiosa di tutte le azioni. Una gioia egoistica forse, ma una gioia, per colui che sa dare valore alla libertà. Essere soli, senza bisogni, sconosciuti, stranieri e tuttavia sentirsi a casa ovunque..."

    Isabelle Eberhardt

  4. #3
    Giramondino Affezionato
    Iscritto dal
    05 2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    690

    P Etiopia - Chiese e popoli dell'altopiano.

    Tour di gruppo effettuato con il tour operator “I Viaggi di Maurizio Levi” , del quale scriverò nella sezione “Tour Operators”. Viaggio con triplice connotazione : etnografica , naturalistica e storico-archeologica , riguardante chiese e monasteri . I paesaggi montani sono da mozzafiato , con strade sterrate e non sempre protette (da fare con le Jeep 4x4!) , si ammirano panorami di bellezza straordinaria , con flora e fauna tipiche dell’ africa sub-sahariana. Da segnalare aquile , avvoltoi , e i babbuini Gelada , presenti solo qui . Si arriva al parco nazionale dei monti del Semien , dove si può soggiornare ad un altitudine di 3260 metri. Il contatto con la gente locale è continuo ogni volta che ci si ferma , poiché la povertà è enorme e diffusissima , e basta una bottiglia d’acqua vuota o un pacchetto di fazzolettini di carta per scatenare autentici parapiglia tra i bimbi. Richiestissimi biro , matite , t-shirt , berretti e qualsiasi capo vestiario. Molto caratteristiche le abitazioni in paglia e fango a base rotonda , con i tetti a cono . Si visitano chiese , abbazie e monasteri della tradizione cristiano-copta ,costruite a partire dal 4° secolo dopo Cristo in avanti , con dipinti , croci metalliche , abbigliamento sacerdotale e liturgie molto diverse dalla tradizione cattolica europea . Molte chiese sono interdette alle donne , che riportano ad una visione arcaica della religione cristiana, rimasta ferma nel tempo. Una menzione merita la Festa del Timkat (epifania copta)a Lalibela , alla quale ho dedicato un ‘topic’ specifico : siamo arrivati la sera prima , ammirando già le musiche , i balli e i costumi . La mattina della celebrazione alle 5 c’era già il pienone di fedeli e turisti , con assembramenti al limite della preoccupazione. La cerimonia , molto lunga , è durata fino alle 9 e 30 con l’acqua santificata della grande vasca a forma di croce gettata con grossi secchi su tutti i presenti , tra il delirio e il fuggi fuggi generale. Seguono varie processioni lungo le strade di Lalibela , con suoni e riti impressionanti , per il coinvolgimento e le coreografie veramente straordinari! (vedrete le foto sull’ Album ). E' stato un viaggio molto bello e interessante, in un paese ancora arretrato e difficile , proprio per la scarsissima organizzazione e affidabilità delle infrastutture e dell’ organizzazione sociale. Esempio: quando , dopo una prenotazione telefonica fatta 2 ore prima ti dicono che hai tot camere prenotate in un hotel , e quando arrivi le camere non ci sono più e scopri che sono state date ad un altro gruppo che è arrivato mezz’ora prima e ha allungato qualche centinaio di dollari per farsele dare , per loro è cosa normale , e della tua incavolatura per il loro comportamento se ne fregano !! Nonostante ciò ci sono diverse agenzie locali alle quali rivolgersi per acquistare un viaggio come meglio si desidera. Nessun rischio malattie endemiche africane (febbre gialla , malaria , ……) , ma attenzione alle pulci , sono ovunque : nelle chiese(dove è obbligatorio togliersi le scarpe ), negli alberghi , in qualsiasi luogo chiuso !! i loro morsi non sono pericolosi , ma si diffondono in ogni parte del corpo e prudono per diversi giorni !! Attenzione anche alla scelta dei cibi : i loro condimenti possono provocare i consueti fastidi intestinali e allo stomaco.
    Fabio
    “Partire é la più bella e coraggiosa di tutte le azioni. Una gioia egoistica forse, ma una gioia, per colui che sa dare valore alla libertà. Essere soli, senza bisogni, sconosciuti, stranieri e tuttavia sentirsi a casa ovunque..."

    Isabelle Eberhardt

  5. #4
    Giramondino Affezionato
    Iscritto dal
    05 2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    690

    P Foto !!

    Arrivano le prime foto sull' Album....stay tuned !!

    Ciao
    “Partire é la più bella e coraggiosa di tutte le azioni. Una gioia egoistica forse, ma una gioia, per colui che sa dare valore alla libertà. Essere soli, senza bisogni, sconosciuti, stranieri e tuttavia sentirsi a casa ovunque..."

    Isabelle Eberhardt

La responsabilità delle informazioni e delle comunicazioni presenti nei messaggi in questa pagina e' esclusivamente in capo all'utente che le ha inserite. Le opinioni espresse dall'utente rispecchiano il suo pensiero. IlGiramondo.net declina ogni responsabilità sull'accuratezza, la precisione, la veridicità, la completezza, l'utilità e l'opportunità di tali messaggi.
 
Diari di Viaggio Video su Viaggi e Vacanze Forum su Viaggi e Vacanze Offerte di Viaggio Meteo e Clima
Altre Sezioni