Giappone - Curiosità e Fioriture | Forum Viaggi Il Giramondo

 Forum: Giappone
Risultati da 1 fino 7 di 7
  1. #1
    Esperto del Giappone
    Iscritto dal
    01 2010
    Residenza
    Arezzo, Italy, Italy
    Messaggi
    329

    P Giappone - Curiosità e Fioriture

    Il post è dedicato per chi vuol conoscere un po' di più la cultura giapponese nei suoi vari aspetti, quindi attraverso video, articoli, link. Ogni volta che troverò qualcosa di interessante lo pubblicherò qui. Inoltre vorrei usare questo 3D per le famose anticipazioni delle fioriture dei ciliegi e per le previsioni dei colori autunnali...

    Iniziamo subito con i SAKURA
    Una delle migliori stagioni per visitare il Giappone è sicuramente la primavera, ma ciò che rende ancor più magica questa stagione è la fioritura dei ciliegi, parchi interi si colorano di rosa pallido, la gente riempie i parchi e sotto all'ombra dei "sakura" (i ciliegi) i giapponesi festeggiano, stando insieme bevendo e mangiando.

    Ma per conoscere il miglior periodo in cui potersi godere lo spettacolo ogni anno esce una previsione di fioritura divisa per prefetture con le date di inizio fioritura, e più importante il picco di fioritura, ovvero il momento in cui tutti gli alberi hanno i loro fiori in bella mostra prima che cadano (ahimè, così velocemente)

    L'immagine è interattiva, cliccando nel nome della prefettura si accede ad un altro grafico con il picco di fioritura dove è indicato il miglior periodo.

    PREVISIONI SAKURA 2017

    il sito è in giapponese, ma quello che ci importa è il grafico che comunque riporta i seguenti dati:

    Fukuoka 24 Marzo
    Nagoya 28 Marzo
    Tokyo 25 Marzo
    Osaka 1 Aprile
    Sendai 11 Aprile
    Niigata 12 Aprile
    Sapporo 1 Maggio

    come anticipato sopra cliccando sul nome della prefettura esempio Tokyo 3/25 (indicano prima il mese poi il giorno) si apre una paginetta con lo zoom sull'area con le località limitrofe e sotto il grafico più interessante, la seconda linea rossa rappresenta l'inizio del "migoro" il momento migliore... ovviamente la fascia rosa è il periodo di massima fioritura, in cui i colori saranno stupendi.

    Quindi per chi sta per acquistare un volo per la primavera, ed è deciso ad ammirare questo spettacolo dei Sakura, faccia riferimento a queste previsioni, quindi anche se indicative, di certo avrà ottime possibilità di ammirare questa bellezza.
    8/2007-Londra; 4/2009-Tour Giappone; 3/2010-Giappone: Kyoto, Tokyo; 4/2011-Giappone: Nagasaki, Fukuoka, Hiroshima, Kyoto, Tokyo; 8/2011-Danimarca: Copenaghen, Svezia: Malmo, Goteborg, Stoccolma. 10/2011-Malta; 8/2012-Irlanda: Dublino, Galway, Cork, Belfast; 11/2012-Barcellona; 12/2012-01/2013-Amsterdam e Rotterdam; 08/2013-Tour Francia: Marsiglia, Lione, Carcassona, Tolosa, Nantes, Rennes, Parigi; 10/2013-Breslavia; 01/2013-Berlino; Prossimo Viaggio: Esplorazioni Valli Aretine.

  2. Giramondini che ringraziano Miketan per questo post:

    vale_brente (07-03-2017)

  3.  
  4. #2
    Esperto del Giappone
    Iscritto dal
    01 2010
    Residenza
    Arezzo, Italy, Italy
    Messaggi
    329

    P Previsioni fioritura ciliegi 2017

    8/2007-Londra; 4/2009-Tour Giappone; 3/2010-Giappone: Kyoto, Tokyo; 4/2011-Giappone: Nagasaki, Fukuoka, Hiroshima, Kyoto, Tokyo; 8/2011-Danimarca: Copenaghen, Svezia: Malmo, Goteborg, Stoccolma. 10/2011-Malta; 8/2012-Irlanda: Dublino, Galway, Cork, Belfast; 11/2012-Barcellona; 12/2012-01/2013-Amsterdam e Rotterdam; 08/2013-Tour Francia: Marsiglia, Lione, Carcassona, Tolosa, Nantes, Rennes, Parigi; 10/2013-Breslavia; 01/2013-Berlino; Prossimo Viaggio: Esplorazioni Valli Aretine.

  5. #3
    Esperto del Giappone
    Iscritto dal
    01 2010
    Residenza
    Arezzo, Italy, Italy
    Messaggi
    329

    P Edo-Tokyo

    Edo - Tokyo

    Per chi fosse interessato al Giappone medioevale, propongo questo parco a tema, che riproduce un quartiere del periodo EDO, ovvero il vecchio nome della capitale e omonimo periodo, dal 1600 circa al 1968, anno in cui il Giappone esce dal medioevo ed entra nella restaurazione Meiji e momento in cui Edo viene ribattezzata Tokyo (capitale d'oriente) [in quanto la vecchia capitale precedente, Kyoto, si trova più a ovest n.d.r.]

    In breve Edo fu il centro culturale del Giappone, ampliandosi notevolmente, divenendo il modello di società del periodo stesso e base della futura società nipponica, dove lo stile pittorico Ukiyo-e (immagini del mondo fluttuante) si amplia (chi non ha mai visto "la grande onda di Kanagawa" dell'artista Hokusai?).

    Il sito del parco è questo:
    Versione Giapponese - Versione Inglese

    si trova nella città di Koganei, ad ovest di Tokyo, per arrivarci con i mezzi basta seguire questa guida ben fatta:
    Access?Edo-Tokyo Open-Air Architectural Museum

    e a proposito di Edo e Ukiyo-e, per chi non volesse spingersi troppo lontano dal centro della capitale, ma comunque volesse respirare atmosfera Edochiana, potrebbe prendere in considerazione queste 3 attrazioni:

    - Ukiyo-e Ota Museum, collezione di oltre 10000 opere di maestri come Hokusa e Hiroshige relativi allo stile Ukiyo-e, raccolte appunto dal sig. Ota. Per raggiungerlo basta uscire dalla uscita n°5 della stazione metro MEIJIJINGU-MAE (linee Ciyoda [verde] e Fukutoshin [marrone])

    - Tokyo-Edo Museum raccoglie tutta la storia di Tokyo, soprattuto del periodo Edo con ricostruzioni di plastici e abitazioni in scala, fino alla fine della seconda guerra mondiale. (solo l'edificio che contiene il museo è di per sé un' attrazione per gli amanti dell'architettura) Oltre all'esbizione permanente organizzano anche esposizioni tematiche, io trovai la mostra dedicata al disegnatore-mangaka Osamu Tetsuka ovvero il creatore di Astro boy, Kimba il leone bianco e la principessa Zaffiro...
    Per raggiungerlo imboccate le uscite A3 o A4 della stazione metro Ryogoku, linea Toei-Oedo (colore rosa-fucsia) vi troverete proprio sotto l'edificio

    - Tokyo Odaiba Oedo Onsen Monogatari è una stazione termale, Onsen, tipica giapponese ambientata in stile appunto O-Edo, all'aperto e al chiuso. Importante: se avete dei grossi tatuaggi probabilmente vi verrà negato l'accesso, in caso di piccoli tatugaggi magari potrete coprirli con dei cerotti color carne; questa metodologia è utilizzata anche in altre onsen e bagni pubblici giapponesi in quanto vale ancora (ahime) il connuibio Irezumi(tatuaggio)-Yakuza(mafioso giapponese) pertanto anche se stranieri potrebbero farvi delle storie e addirittura negarvi l'ingresso.
    Per raggiungere questa onsen occorre trasferirsi nella isola artificiale di Odaiba, con la linea Yurikamome da Shinbashi, scendendo alla fermata Telecom Center (in alternativa scendere alla fermata Daiba, davanti alla spettacolare sede della Fuji-Tv, e camminare per 1,5 km)

    Per qualsiasi domanda non esitate, io ho visitato solo il "Tokyo-Edo museum" e "Ukiyo-e Ota Museum", gli altri ancora no, ma per domande di logistica o se nel sito in inglese le info non fossero chiare, magari vi aiuto a capirci qualcosa...
    8/2007-Londra; 4/2009-Tour Giappone; 3/2010-Giappone: Kyoto, Tokyo; 4/2011-Giappone: Nagasaki, Fukuoka, Hiroshima, Kyoto, Tokyo; 8/2011-Danimarca: Copenaghen, Svezia: Malmo, Goteborg, Stoccolma. 10/2011-Malta; 8/2012-Irlanda: Dublino, Galway, Cork, Belfast; 11/2012-Barcellona; 12/2012-01/2013-Amsterdam e Rotterdam; 08/2013-Tour Francia: Marsiglia, Lione, Carcassona, Tolosa, Nantes, Rennes, Parigi; 10/2013-Breslavia; 01/2013-Berlino; Prossimo Viaggio: Esplorazioni Valli Aretine.

  6. Grazie a Miketan da parte di 2 Giramondini :

    sea breeze (04-04-2017),vale_brente (04-04-2017)

  7. #4
    Esperto del Giappone
    Iscritto dal
    01 2010
    Residenza
    Arezzo, Italy, Italy
    Messaggi
    329

    P Templi in Giappone: Istruzioni per l'uso.

    La religione autoctona del Giappone da sempre è stata lo Shintoismo, letteralmente "via degli dei", scritto in giapponese in questo modo Shintō ideogrammi che si possono leggere anche "kami no michi" (o Shintō)...

    Per lo schintoismo tutto ciò che è esistente contiene uno spirito, che sia acqua, pietra, legno, animali o addirittura luoghi. Questi spiriti sono chiamati Kami, ed appunto questa religione si basa sulla venerazione di queste divinità. E questo spiega il rispetto per la natura dei Giapponesi ed il trovare magari oasi verdi e tranquille in mezzo a metropoli come Tokyo.

    Addirittura gli imperatori venivano considerati dalla popolazione delle divinità discendenti dalla dea capostipite Amaterasu, almeno fino alla fine della seconda guerra mondiale ed in seguito all'infame bombardamento di Hiroshma e Nagasaki, quando la resa del Giappone fu annunciata in un discorso ai sudditi, da parte dell'imperatore Hirohito, proclama che fu uno shock per i sudditi in quanto lo credevano divino, e difatto i "comuni mortali" non potevano vedere o sentire l'imperatore come avviene oggi circondato com'era da una corte impenetrabile, oltre a ricredersi sull'invincibilità dell'impero del sol levante.

    L'altra religione diffusasi in Giappone e arrivata attraverso la Cina tramite i monaci è stata il Buddismo chiamato "Bukkyō" (letteralmente insegnamento del Buddha), monaci che hanno importato in Giappone anche il sistema di scrittura con gli ideogrammi (chiamati Kanji). Il Buddismo giapponese è diviso in centinaia di dottrine differenti (es. Tendai oppure Nichiren, o Shingon...) che a volte sono vere e proprie sette religiose.

    Per i giapponesi è normale conformarsi in una delle due religioni o in tutte e due allo stesso tempo, non è raro che una persona possa magari sposarsi col rito shintoista e magari andare a pregare in un santuario Buddista, tant'è che un detto popolare dice:
    Il giapponese nasce scintoista e muore buddista

    Santuari Shintoisti
    Questi santuari, chiamati in giapponese "Jinja" (es. Kanda Jinja o Nezu Jinja) se di importanza generica, "Taisha" se santuari maggiori molto rilevanti rispetto ai primi, od anche "Jingu" che sono infatti i santuari legati alla famiglia imperiale (vedi Meiji jingu, dedicato alla figura dell'Imperatore Meiji).
    In ogni caso sono caratterizzati da dei portali d'ingresso chiamati "Torii" in genere di color rosso arancio o rosso vermiglio, ma in città se ne trovano anche di cemento, di pietra o anche di legno e molto imponenti come quelli del Meiji Jingu oppure più piccoli.

    Oltrepassato il Torii (a volte possono esserci i Rōmon ovvero portali come il Santuario di Asakusa) si entra nel cortile che ha sempre una vasca d'acqua corrente chiamata temizuya luogo dove si trovano dei mestoli in legno o metallo che servono per eseguire le abluzioni. Un' amica giapponese mi insegnò che prima si preleva dell'acqua e la si fa scorrere sullo stesso mestolo (del quale non ricordo il nome) per purificarlo, poi si prende con la destra e si purifica la mano sinistra versando acqua, stessa cosa per la destra, poi si riprende con la destra si versa acqua pulita sulla mano sinistra per portarla alla bocca e pulire quest'ultima. Di nuovo purificare la mano sinistra e nuovamente il mestolo che andrà riposto nella posizione originaria. Il mestolo non deve essere mai toccato con la bocca (giustamente perché lo usano diverse persone). Noterete che i giapponesi dopo questa procedura tengono sempre in tasca un fazzoletto con il quale asciugarsi.

    Effettuata questa procedura ci si può recare al padiglione principale dove è situato lo spirito da venerare, di solito c'è un padiglione principale dedicato ad una divinità ed altri minori votati ad altre divinità.
    Per pregare si deve (se si vuole) lasciare un'offerta nell'apposito contenitore di fronte all'altare, inchinarsi 2 volte, battere le mani 2 volte e tenendo le mani giunte (una mano rappresenta Dio, l'altra noi stessi, quindi il connubio) e recitare la propria preghiera in silenzio, di solito i giapponesi chiedono alcune cose, infine cercando uno stato di pace e gratitudine dentro. Finita la preghiera si può fare un ultimo inchino ed allontanarsi dal padiglione. Alcuni templi hanno anche una campana nel padiglione che va suonata per attirare l'attenzione dei kami... In ogni caso ogni tempo ha delle differenze nelle procedure di preghiera, basta imitare gli autoctoni...

    Dopo la preghiera si possono acquistare gli omikuji negli altri padiglioni, che non sono altro che dei biglietti che scelti a caso ti predicono se avrai buona o cattiva sorte... (ci sono anche in inglese nei santuari maggiori) una volta aperto se la vostra sorte sarà buona potete tenere il bigliettino, altrimenti è consuetudine legaro al ramo di un albero per affidarlo ai Kami nella speranza che questo possa essere migliorato. foto

    Si potranno acquistare anche degli Omamori che sono degli amuleti che variano da colore a forma in base al tempio o al tipo di protezione che dovrebbero garantire. (per i turisti sono dei bei souvenir da portare a casa e abbastanza economici... ma non sempre)

    Un altro modo per chiedere che un desiderio venga espresso è acquistare una tavoletta in legno chiamata ema (si trovano dove vendono gli omamori e gli omikuji) sulla quale scrivere il nostro desiderio e poi appenderla nell'apposita rastrelliera.

    Come in ogni luogo in Giappone, ad esempio i treni e soprattutto in un santurario, è consigliato il rispetto del silenzio, di solito sono luoghi tranquilli e dove si respira una certa pace e tranquillità, quindi parlare a bassa voce, e se volte pregare farlo in silenzio.

    Non sarà raro trovare all'interno di un santuario Shintoista un tempietto Buddista per il motivo sopra specificato.
    Potreste ammirare anche degli alberi recintati contornati con una corda (shimenawa) e dei pezzetti di carta a zig-zag (shide) questo perché come detto anche le piante possiedono un loro spirito, oppure piccoli corsi d'acqua in quanto la natura è piena di spiriti.
    8/2007-Londra; 4/2009-Tour Giappone; 3/2010-Giappone: Kyoto, Tokyo; 4/2011-Giappone: Nagasaki, Fukuoka, Hiroshima, Kyoto, Tokyo; 8/2011-Danimarca: Copenaghen, Svezia: Malmo, Goteborg, Stoccolma. 10/2011-Malta; 8/2012-Irlanda: Dublino, Galway, Cork, Belfast; 11/2012-Barcellona; 12/2012-01/2013-Amsterdam e Rotterdam; 08/2013-Tour Francia: Marsiglia, Lione, Carcassona, Tolosa, Nantes, Rennes, Parigi; 10/2013-Breslavia; 01/2013-Berlino; Prossimo Viaggio: Esplorazioni Valli Aretine.

  8. Giramondini che ringraziano Miketan per questo post:

    sea breeze (06-06-2017)

  9. #5
    Esperto del Giappone
    Iscritto dal
    01 2010
    Residenza
    Arezzo, Italy, Italy
    Messaggi
    329

    P Kyoto - Kiyomizudera (Feb 2017 - Mar 2020)

    Per coloro che si recheranno a Kyoto e hanno intenzione di visitare il bellissimo Kiyomizudera, ricordo che è in fase di ristrutturazione il tetto del padiglione centrale, in pratica la famosa e classica vista sarà coperta in questa maniera

    Sarà tuttavia possibile passeggiare e godersi l'intera area, che a mio parere merita, come ad esempio la cascata Otowa, che si divide in tre separati getti dai quali i visitatori con un'apposito contenitore dotato di manico lungo, potranno prelevare l'acqua e berla. Ogni flusso di acqua si dice abbia benefici diversi, come longevità, successo a scuola e fortuna nella vita amorosa. In ogni caso è considerato propizio bere dalle tre cascate.

    La hall del suddetto padiglione centrale, sarà comunque visitabile.

    La fine del cantiere è prevista entro il Marzo del 2020 e dato che non siamo in Italia, ci sta che il 1° marzo abbiano rispettato le scadenze...
    8/2007-Londra; 4/2009-Tour Giappone; 3/2010-Giappone: Kyoto, Tokyo; 4/2011-Giappone: Nagasaki, Fukuoka, Hiroshima, Kyoto, Tokyo; 8/2011-Danimarca: Copenaghen, Svezia: Malmo, Goteborg, Stoccolma. 10/2011-Malta; 8/2012-Irlanda: Dublino, Galway, Cork, Belfast; 11/2012-Barcellona; 12/2012-01/2013-Amsterdam e Rotterdam; 08/2013-Tour Francia: Marsiglia, Lione, Carcassona, Tolosa, Nantes, Rennes, Parigi; 10/2013-Breslavia; 01/2013-Berlino; Prossimo Viaggio: Esplorazioni Valli Aretine.

  10. #6
    Esperto del Giappone
    Iscritto dal
    01 2010
    Residenza
    Arezzo, Italy, Italy
    Messaggi
    329

    P Kyoto Sconosciuta

    Riporto un link ad un articolo che mostra un paio di luoghi meno conosciuti di Kyoto, ma a quanto pare molto interessanti...

    ecco il link

    ho dato un'occhiata anche ai mezzi di trasporto, sembrerebbe una meta perfetta da accoppiare ad Arashiyama (tempo permettendo) in quanto la stazione di Arashiyama (arashiyama line) è collegata con la stazione di Higashi-muko

    Lo Yoshiminedera lo metterà tra i luoghi da visitare nel prossimo viaggio...
    8/2007-Londra; 4/2009-Tour Giappone; 3/2010-Giappone: Kyoto, Tokyo; 4/2011-Giappone: Nagasaki, Fukuoka, Hiroshima, Kyoto, Tokyo; 8/2011-Danimarca: Copenaghen, Svezia: Malmo, Goteborg, Stoccolma. 10/2011-Malta; 8/2012-Irlanda: Dublino, Galway, Cork, Belfast; 11/2012-Barcellona; 12/2012-01/2013-Amsterdam e Rotterdam; 08/2013-Tour Francia: Marsiglia, Lione, Carcassona, Tolosa, Nantes, Rennes, Parigi; 10/2013-Breslavia; 01/2013-Berlino; Prossimo Viaggio: Esplorazioni Valli Aretine.

  11. #7
    Nuovo Utente
    Iscritto dal
    05 2017
    Messaggi
    10

    P

    Se vi interessano i lati più misteriosi della storia giapponese, volevo segnalare questo video che ho trovato, da cui penso si possano trovare interessanti spunti per visite.

  12. Giramondini che ringraziano EremitaNoioso per questo post:

    Miketan (17-10-2017)

La responsabilità delle informazioni e delle comunicazioni presenti nei messaggi in questa pagina e' esclusivamente in capo all'utente che le ha inserite. Le opinioni espresse dall'utente rispecchiano il suo pensiero. IlGiramondo.net declina ogni responsabilità sull'accuratezza, la precisione, la veridicità, la completezza, l'utilità e l'opportunità di tali messaggi.
 
Diari di Viaggio Video su Viaggi e Vacanze Forum su Viaggi e Vacanze Offerte di Viaggio Meteo e Clima
Altre Sezioni