Documento senza titolo
 Forum: News dal Forum
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 fino 8 di 12
  1. #1
    Moderatore Senior
    Iscritto dal
    03 2007
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    5,756

    P Foto di persone pubblicate su internet

    Curiosando negli album fotografici dei giramondini, ho trovato molte foto di persone.

    Vorrei ricordare a tutti che la pubblicazione di foto di persone in internet segue regole ben precise, che ricalcano quelle della carta stampata. Per pubblicare in rete immagini in cui si distingue chiaramente il volto di una persona, rendendola riconoscibile, può essere necessaria l'autorizzazione della persona stessa, che potrebbe non essere d'accordo e vedere violata la sua privacy. Per evitare (o comunque ridurre la probabilità) di finire nei guai, è consigliabile attenersi ad alcuni principi guida, che vorrei riassumere brevemente, non senza però avvisare che la normativa è in continua evoluzione e può cambiare da paese a paese.
    1. Si possono pubblicare liberamente le immagini che ritraggono persone in luoghi pubblici o durante manifestazioni ed eventi pubblici (a meno che non sia l'evento stesso ad impedirlo). In una foto di questo tipo si possono ritrarre i volti di persone di passaggio, rendendole riconoscibili. La condizione fondamentale è che il soggetto principale della foto sia il luogo o l'evento e non la persona. Detto in altre parole, immaginando di poter cancellare la persona dall'immagine, la foto deve avere senso comunque, perchè il soggetto ritratto è marginale rispetto al resto dell'immagine. Facendo un esempio concreto, se io vado in Piazza San Marco a Venezia e scatto un panorama della piazza, nel quale sono riconoscibili i volti di dieci persone, posso pubblicare su internet l'immagine senza necessità di autorizzazione, perchè la presenza di queste persone è del tutto casuale. La mia immagine riguarda la piazza e non le persone che vi si trovano.
    2. Per pubblicare le immagini che ritraggono persone in luoghi pubblici o durante manifestazioni ed eventi pubblici è necessaria la loro autorizzazione se la persona o le persone rappresentano il soggetto principale della foto. Detto in altre parole, se cancellando la persona o le persone la foto non ha più senso di esistere. Tornando all'esempio di prima, se io scatto una foto in primo piano di un turista che sta mangiando un gelato in Piazza San Marco e la sua immagine è il motivo principale per cui ho scattato quella particolare immagine, al punto che se togliessi la persona, la foto non avrebbe alcun senso, perchè lo sfondo è insignificante o volutamente sfocato, allora per pubblicarla in rete ho bisogno dell'autorizzazione della persona ritratta. Se la foto ritrae un minore, è necessario il consenso dei genitori. Ci sono due importanti eccezioni a questa regola (punti 3 e 4).
    3. Si possono pubblicare liberamente le immagini che ritraggono persone in luoghi pubblici o durante manifestazioni ed eventi pubblici se queste non sono riconoscibili, ad esempio perchè la persona, pur costituendo il soggetto principale della foto è ritratta di spalle oppure il volto è stato reso irriconoscibile utilizzando un programma di fotoritocco.
    4. Si possono pubblicare liberamente le immagini che ritraggono personaggi famosi in luoghi pubblici o durante manifestazioni ed eventi pubblici. In questo caso essendo il volto della persona noto al pubblico e quindi riconoscibile da chiunque per via della notorietà del personaggio, viene meno il criterio della privacy, ovvero il desiderio di una persona comune di non essere riconosciuta. Questo a condizione che l'immagine sia stata scattata in un luogo pubblico, accessibile a chiunque, e che il personaggio famoso non sia ritratto in atteggiamenti che sarebbero lesivi della sua dignità. Inoltre la pubblicazione della foto deve essere a scopo di informazione e non per altre finalità, ad esempio per trarne un guadagno.
    Direi che questi quattro casi coprono la quasi totalità delle situazioni nelle quali può trovarsi un comune viaggiatore che desidera condividere in rete le immagini scattate durante i propri viaggi. Esistono altre situazioni più specifiche, che riguardano maggiormente chi fa della fotografia la propria professione. Per una casistica più completa vi rimando a questa pagina, che presenta esempi concreti.

    Per finire, ricordo che caricando le proprie immagini nell'album del Giramondo, si dichiarare di avere tutti i diritti sulle immagine in questioni, sollevando il Giramondo e da ogni responsabilità sulle eventuali conseguenze che la pubblicazione delle foto stesse dovesse comportare. Inoltre, e qui vi raccomando di leggere bene, molti siti di hosting gratuito di immagini, tra le clausole includono anche quella di cessione dei diritti, che tradotta in parole semplici significa: "caricando questa immagine ci concedi la possibilità di utilizzarla, ad esempio vendendola a qualcuno che la usa per scopi commerciali". Il mio consiglio è: leggete bene le condizioni prima di caricare le immagini e, ovviamente, assicuratevi di avere i diritti.
    "Giraesperto" di fotografia

    "Il tuo Cristo è ebreo. La tua democrazia greca. Il tuo caffè brasiliano.
    La tua vacanza turca. I tuoi numeri arabi. Il tuo alfabeto latino.
    Solo il tuo vicino è straniero".
    1994, manifesto sui muri di Berlino

  2. Grazie a Phormula da parte di 3 Giramondini :

    Donapiu (13-05-2010),LaDani (14-05-2010),maururu (14-05-2010)

  3.  
  4. #2
    Esperto di Voli Aerei
    Iscritto dal
    02 2010
    Messaggi
    12,473

    P

    mmmmm.....direi che è tutto chiarissimo....però mi sorge un dubbio...

    supponiamo che sono a Los Angeles, davanti al Kodak, dove si esibiscono molti saltinbanchi, mimi, ecc ecc. non sono famosi, quindi non cadono nella casistica suddetta.

    Se io gli faccio una foto posso pubblicarla?

    altro esempio...vado in una riserva indiana, dove vengono mostrate le attività del villaggio, ed i nativi vengono fotografati nelle loro abituali attività e si mettono in posa per le foto dei turisti. oppure sono in Thailandia e vado a vedere le tribu delle donne con il "longneck", che si fanno fotografare, in questi casi come finziona?

    scusate le mie domande forse banali

  5. #3
    Moderatore Senior
    Iscritto dal
    03 2007
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    5,756

    P

    Sono situazioni borderline. In teoria, se interpreti la legge in senso restrittivo, dovresti farti firmare la liberatoria. In pratica se il soggetto si mette volutamente in mostra in un luogo pubblico frequentato da turisti con macchina fotografica e magari accetta di posare per la foto (non ti dice di no) si potrebbe far valere il fatto che se non voleva essere ritratto, avrebbe potuto evitare di esibirsi o di mettersi in posa. Considerato che non fai alcun uso dell'imamgine a scopo di lucro, è difficile che farà storie e anche se fosse, tutto si risolverebbe con la rimozione dell'imamgine, ma a maggior ragione io eviterei di caricare una immagine del genere su un qualche sito in cui, facendolo, concedi i diritti di utilizzo a scopo di lucro.
    "Giraesperto" di fotografia

    "Il tuo Cristo è ebreo. La tua democrazia greca. Il tuo caffè brasiliano.
    La tua vacanza turca. I tuoi numeri arabi. Il tuo alfabeto latino.
    Solo il tuo vicino è straniero".
    1994, manifesto sui muri di Berlino

  6. Giramondini che ringraziano Phormula per questo post:

    Molokai (13-05-2010)

  7. #4
    Veterano del Forum
    Iscritto dal
    01 2004
    Residenza
    ss
    Messaggi
    3,564

    P

    La domanda di Molokai mi pare legittima anche se la risposta lascia spazio all'incertezza.

    Il discrimine fondamentale, anche in assenza di permesso scritto o presenza di permesso implicito, sembra essere il rispetto della dignità della persona.

    Interessante questo articolo (anche se parla perlopiù di commercio di immagini, cosa diversa dalla semplice pubblicazione) di cui riporto un passaggio:

    A norma dell’art. 96 della legge sul diritto d’autore “il ritratto di una persona non può essere esposto, riprodotto o messo in commercio senza il consenso di questa” salvo le disposizioni dell’art. 97 che chiarisce “non occorre il consenso della persona ritrattata quando la riproduzione dell’immagine è giustificata dalla notorietà o dall’ufficio pubblico coperto, da necessità di giustizia o di polizia, da scopi scientifici, didattici o culturali o quando la riproduzione è collegata ad avvenimenti, cerimonie di interesse pubblico svoltisi in pubblico.
    Il ritratto non può tuttavia essere esposto, o messo in commercio, quando l’esposizione o messa in commercio rechi pregiudizio all’onore, alla reputazione o anche al decoro della persona ritrattata.”

    Nessuno mi pettina bene come il vento
    (Alda Merini)

  8. Grazie a Giovanna da parte di 2 Giramondini :

    Donapiu (13-05-2010),Molokai (13-05-2010)

  9. #5
    Moderatore Senior
    Iscritto dal
    03 2007
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    5,756

    P

    Esatto Giovanna. La mia interpretazione personale è che il legislatore abbia voluto (giustamente, aggiungo io) distinguere tra la persona "qualunque", che in quanto "perfetto sconosciuto" ha il diritto di voler vedere tutelata la propria privacy e la propria "non notorietà" e il "personaggio famoso", che invece è riconoscibile ed identificabile per via della sua notorietà e che appunto per il ruolo che svolge deve accettare un certo livello di esposizione mediatica, purchè questa non sia lesiva della sua dignità di persona.

    Tornando agli esempi fatti da Molokai, io credo che i saltimbanchi che decidono di "mettersi in mostra" o i nativi che si mettono in posa rientrino nella seconda categoria (per i citati motivi culturali), aggiungendo il fatto di "mettersi in posa per una foto" implica comunque la volontarietà del soggetto di essere fotografato. Soprattutto se l'immagine ritrae il soggetto nel suo ambiente (non è cioè un ritratto in primo piano con uno sfondo che potrebbe essere un fondale da studio). Però, essendo la situazione borderline, questa è la mia interpretazione personale.
    "Giraesperto" di fotografia

    "Il tuo Cristo è ebreo. La tua democrazia greca. Il tuo caffè brasiliano.
    La tua vacanza turca. I tuoi numeri arabi. Il tuo alfabeto latino.
    Solo il tuo vicino è straniero".
    1994, manifesto sui muri di Berlino

  10. #6
    Veterano del Forum
    Iscritto dal
    02 2007
    Residenza
    Veneto
    Messaggi
    4,523

    P

    ... quindi tutte quelle foto di bambini, per lo piu' di colore che ogni tanto passano nella bacheca degli album... non dovrebbero essere pubblicate qui sul gira... o in altri siti pubblici... a meno che quel bimbo non sia figlio di chi pubblica la foto stessa... ho interpretato bene?

    Ringrazio Phormula per questo vademecum...
    L'ignoranza e' la notte della mente senza luna ne stelle


  11. #7
    Moderatore Senior
    Iscritto dal
    03 2007
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    5,756

    P

    No, non esattamente. In teoria si può pubblicare la foto di chiunque, purchè si disponga dell'autorizzazione della persona a farlo. In rete si trova un formulario, che si chiama "model release form" e che i professionisti si fanno compilare e firmare dai loro soggetti. Se il soggetto è minorenne, la firma deve essere quella di un genitore.
    "Giraesperto" di fotografia

    "Il tuo Cristo è ebreo. La tua democrazia greca. Il tuo caffè brasiliano.
    La tua vacanza turca. I tuoi numeri arabi. Il tuo alfabeto latino.
    Solo il tuo vicino è straniero".
    1994, manifesto sui muri di Berlino

  12. #8
    Veterano del Forum
    Iscritto dal
    02 2007
    Residenza
    Veneto
    Messaggi
    4,523

    P

    Citazione Originalmente inviato da Da64 Visualizza messaggio
    ... quindi tutte quelle foto di bambini, per lo piu' di colore che ogni tanto passano nella bacheca degli album... non dovrebbero essere pubblicate qui sul gira...
    Citazione Originalmente inviato da Phormula Visualizza messaggio
    No, non esattamente. In teoria si può pubblicare la foto di chiunque, purchè si disponga dell'autorizzazione della persona a farlo.
    ... certo ma secondo te quante delle persone che qui mettono le foto dei bimbi che fotografano in giro per i viaggi posseggono la liberatoria del genitore
    L'ignoranza e' la notte della mente senza luna ne stelle


Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni simili

  1. Parigi - Internet

    Di Fabi78 nel forum Parigi città
    Commenti: 3
    Ultimo messaggio: 08-12-2013, 12:07
  2. Last Minute - Siti Internet

    Di Charly nel forum Last Minute e Last Second
    Commenti: 196
    Ultimo messaggio: 14-11-2013, 18:00
  3. Grecia - Telefonia e internet

    Di Al Mukawama nel forum Grecia Continentale
    Commenti: 3
    Ultimo messaggio: 20-02-2013, 15:32
  4. Internet Point Europei - Scaricare foto

    Di amplessio nel forum Argomenti generici sui viaggi
    Commenti: 9
    Ultimo messaggio: 10-03-2006, 11:45
La responsabilità delle informazioni e delle comunicazioni presenti nei messaggi in questa pagina e' esclusivamente in capo all'utente che le ha inserite. Le opinioni espresse dall'utente rispecchiano il suo pensiero. IlGiramondo.net declina ogni responsabilità sull'accuratezza, la precisione, la veridicità, la completezza, l'utilità e l'opportunità di tali messaggi.
 
Diari di Viaggio Video su Viaggi e Vacanze Forum su Viaggi e Vacanze Offerte di Viaggio Meteo e Clima
Altre Sezioni